giovedì, Ottobre 6, 2022
HomeEconomiaPrestito postepay evolution: tempi, recensioni, interessi, senza busta paga

Prestito postepay evolution: tempi, recensioni, interessi, senza busta paga

Poste Italiane aggiunge un nuovo servizio riservato ai suoi correntisti e ai possessori della nuova Postepay Evolution. Il prestito Postepay Evolution infatti, è l’ideale per chi ha bisogno di liquidità immediata da utilizzare per spese impreviste, ma necessarie. Oppure anche per avere una somma di denaro da parte, per una propria tranquillità personale. Andiamo a vedere quali sono i requisiti per richiederlo, le caratteristiche del finanziamento, i tassi di interesse e i tempi di erogazione. Tra i tanti vantaggi che Poste Italiane ha riservato ai propri correntisti, c’è anche la possibilità di richiedere un prestito Bancoposta. Questa opportunità è esclusivamente riservata ai possessori della carta Postepay Evolution.

I vantaggi del Prestito Poste Italiane senza busta paga

Ai correntisti che hanno scelto la nuova prepagata Poste Italiane, sono dedicati i prestiti Postepay Evolution. Questi consentono di ottenere il piccolo prestito Poste Italiane per un importo inferiore a 5.000 euro. Ottenere Postepay Evolution prestito è semplice, basta essere in possesso di una serie di requisiti: il primo, ovviamente, è quello di essere un correntista Poste Italiane ed essere poi in possesso di una carta Postepay Evolution.

Per poter richiedere i piccoli prestiti Poste Italiane, bisogna essere maggiorenni e non aver raggiunto l’età di 76 anni al momento della fine del rimborso delle rate. Inoltre bisogna presentare una busta paga, il cedolino della pensione o comunque un qualche genere di documento che attesti la presenza di un reddito percepito. Grazie a Postepay prestito, è dunque possibile ottenere da 1000 a 3.000 euro anche senza busta paga, ma con qualunque altro reddito dimostrabile.

Per quanto riguarda i tempi di erogazione dei prestiti Posta, una volta presentata la documentazione necessaria, entro al massimo 3 giorni lavorativi, il richiedente otterrà una risposta che potrà essere positiva o negativa. In caso di approvazione, la somma richiesta verrà accreditata direttamente sulla Postepay Evolution del richiedente. Andiamo adesso a esaminare quelli che sono i termini per la restituzione dei prestiti Postepay Evolution. Facciamo alcuni esempi prendendo in considerazione un finanziamento di 2.000 euro.

Prestiti personali Poste Italiane calcolo rata e interessi

In merito a prestiti bancoposta interessi, per un prestito Postepay dell’ammontare complessivo di 2.000 euro, i Prestiti personali Poste Italiane prevedono un rimborso in 22 mesi, con pagamenti di 100 euro al mese, con TAN fisso che ammonta al 10,14% e il TAEG del 10,92%. Dunque, l’importo complessivo da restituire sarà di 2.205 euro, cifra che prevede, nello specifico, 200 euro di interessi e 5 euro di imposta di bollo. Non sono previste spese di incasso rata o di istruttoria; le rate rimangono fisse e non cambiano, in nessuna circostanza.

Purtroppo, per richiedere un mini prestito Bancoposta, non è possibile inoltrare la domanda online direttamente sul sito. I prestiti Bancoposta sono disponibili presso tutte le filiali del Gruppo Poste Italiane; basterà trovare quello più vicino al proprio indirizzo di residenza e fissare un appuntamento con un consulente, che illustrerà la soluzione più adatta alle esigenze del singolo cliente.

Il richiedente, inoltre, qualora lo ritenesse opportuno, potrà estinguere anticipatamente il suo prestito Posta grazie al pagamento di una maxi rata, che comprende la somma rimanente e gli interessi legati al proprio prestito Bancoposta Evolution. Per tutte le informazioni sui mini prestiti Bancoposta, si può prenotare un appuntamento tramite il sito internet di Poste, o direttamente dall’applicazione per smartphone. Dopo aver concordato l’orario e il giorno dell’appuntamento, basterà recarsi presso uno degli uffici dislocati in tutto il territorio nazionale.

Prestito Special Cash Postepay senza busta paga

Tra i prestiti senza busta paga Poste Italiane rientra anche il prestito Special Cash Postepay ottenibile anche senza la garanzia di una propria busta paga. Si tratta di una forma di finanziamento adatta a chi desidera ricevere il proprio prestito direttamente tramite ricarica della propria Postepay o Postepay Evolution. È possibile scegliere tra 3 diversi piani di ricarica anche senza essere in possesso di busta paga, ma dimostrando comunque di avere un reddito di altro tipo o più in generale un’entrata economica.

Questi prestiti postali senza busta paga sono pensati infatti per agevolare tutte le persone che, per un motivo o per l’altro, non presentano una propria busta paga ma che attraverso la documentazione in grado di attestare altre entrate economiche, abbiano necessità di richiedere un prestito. Una volta che la richiesta e l’importo vengono approvati, il richiedente può ricevere la somma concordata direttamente sulla propria carta Postepay in pochi giorni. Per ciò che riguarda il rimborso del finanziamento, anche in questo caso è possibile scegliere tra 3 diverse modalità a seconda delle singole esigenze di ogni richiedente.

Scelta dei piani di ricarica prestiti poste italiane senza busta paga

Come già accennato, questa tipologia di finanziamento prevede la possibilità di scegliere tra 3 diversi piani di ricarica, ricevendo l’importo direttamente sulla carta Postepay. Richiedendo un prestito della somma di 750 euro, si riceverà l’erogazione direttamente sulla carta Poste Evolution, per una durata del finanziamento di 15 mesi. Il rimborso dovrà invece essere accreditato su Postepay Evolution, conto corrente BancoPosta, bollettino postale oppure conto bancario.

Richiedendo invece 1.000 euro, la durata del finanziamento sarà di 20 mesi con erogazione diretta su carta nominativa Postepay Evolution. Mentre le modalità di rimborso saranno al pari di quelle indicate in precedenza. Infine, richiedendo 1.500 euro, la durata del finanziamento sarà di 24 mesi, senza cambiamenti sia in merito all’accredito che all’addebito, i quali presentano le stesse identiche modalità presentate in precedenza.

Requisiti per richiedere prestito Special Cash Postepay

Come per ogni altro finanziamento, anche in questo caso per accedervi bisogna soddisfare determinati requisiti. In particolare per ciò che riguarda i cittadini italiani occorre avere un’età compresa tra i 18 e i 70 anni al momento della richiesta, essere titolari di una carta Postepay nominativa e ricaricabile. Oppure anche titolari di una Carta Postepay Evolution. In presenza di questi requisiti, per richiedere il prestito basta semplicemente recarsi allo sportello compilando un apposito modulo al quale allegare fotocopia della tessera sanitaria e documento in grado di attestare la presenza di un reddito.

Per ciò che riguarda i cittadini stranieri è invece richiesta anche un’ulteriore documentazione. In particolare è fondamentale essere in possesso di carta di soggiorno o permesso di soggiorno in corso di validità. A seguire il passaporto unito a qualsiasi altro documento di identità presentato. Poi un documento che attesti di essere residenti i Italia da almeno 36 mesi per i lavoratori autonomi, o da almeno 12 mesi per i lavoratori dipendenti. Infine è richiesto anche un documento in grado di attestare che il richiedente lavora da almeno 12 mesi consecutivi per lo stesso datore di lavoro. In base poi ai singoli casi, potrebbero essere richieste anche documentazioni aggiuntive.

Scelta delle modalità di rimborso del prestito poste interessi

Anche per ciò che riguarda il rimborso del finanziamento abbiamo visto che vi è la possibilità di scegliere tra 3 differenti modalità. Al calcolo dunque delle rate di rimborso con prestiti poste interessi, la prima modalità prevede il pagamento di rate fisse mensili addebitate direttamente sul Conto Corrente bancario oppure quello postale.

La seconda modalità, prevede invece pagamento di rate fisse mensili addebitate direttamente sulla propria Carta Postepay Evolution. Infine, la terza modalità prevede pagamento tramite bollettini postali che arrivano direttamente e in maniera gratuita al proprio indirizzo di residenza. Ovviamente, in quest’ultimo caso, le spese da sostenere per il pagamento dei bollettini postali sono a carico del richiedente del finanziamento.

Step per richiedere mini prestito Postepay

Chiunque si ritrovi ad avere l’esigenza di richiedere un mini finanziamento Postepay deve prima di tutto essere in possesso di una carta Postepay Evolution. Chi non ne è ancora impossesso, per prima cosa, deve dunque richiederne una ricaricabile. Questo l osi può fare recandosi in uno dei tantissimi uffici postali presenti su tutto i il territorio italiano. Per trovare la filiale più vicina al proprio indirizzo di residenza basta utilizzare il sito ufficiale di Poste Italiane e inserire il proprio indirizzo e il codice di avviamento postale.

Dopo aver ottenuto la carta, è fondamentale prendere appuntamento con un consulente di Poste Italiane, il quale saprà rispondere a ogni dubbio e domanda. Oltre ad accompagnare il richiedente nelle operazioni da eseguire per fare richiesta di finanziamento. I preventivi sono realizzati gratuitamente. E una volta scelto il piano migliore con il giusto tipo di finanziamento, l’importo di quest’ultimo, e il costo delle rate, occorrerà semplicemente compilare un apposito modulo per ottenere il mini prestito. Nel caso in cui non vengano riscontrati particolari problemi nella richiesta, il richiedente vedrà l’importo accreditato in pochissime ore.

Ricordiamo poi, che gli importi richiedibili in questo caso sono di 1.000, 2.000 oppure 3.000 euro, rateizzabili mensilmente per il rimborso per la durata di 22 mesi. A questo particolare mini prestito BancoPosta possono accedere diverse categorie di persone che rispettino i requisiti richiesti. Le categorie più agevolate potrebbero essere ad esempio i lavoratori autonomi, i disoccupati, gli studenti, e le casalinghe. Queste ultime possono, ad esempio, presentare il Cud dell’anno precedente. Questo perché vi è in ogni caso la necessità di mostrare una garanzia finalizzata a comprovare di avere tutte le possibilità di rimborsare il debito contratto con il finanziamento. Quest’ultimo è un requisito fondamentale per poter ottenere qualsiasi tipo di finanziamento.

RELATED ARTICLES
- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments