giovedì, Maggio 19, 2022
HomeEconomiaPrestito per spese mediche 2022, chi può richiederlo? Tutti i requisiti

Prestito per spese mediche 2022, chi può richiederlo? Tutti i requisiti

Prestito spese mediche, ecco tutti i requisiti per ottenerlo

Il prestito spese mediche si può richiedere per vari tipi di assistenza sanitaria che spaziano dagli interventi operatori al finanziamento per cure dentistiche. Il prestito personale per spese mediche non prevede norme speciali per l’erogazione, ma ci sono alcune regole di base che vale la pena conoscere. Vediamo quindi requisiti e procedura per richiederlo.

Il prestito per spese mediche

I prestiti per cure mediche sono utili in caso di interventi chirurgici ma anche come finanziamento per assistenza dentistica o per sostenere i costi di fisioterapia e riabilitazione, assistenza per non autosufficienti, ricovero in casa di cura e trattamenti estetici. Esistono due modi per richiedere un prestito personale per spese mediche: la prima soluzione è quella “finalizzata” che serve, ad esempio, a erogare velocemente la somma a una clinica dove avviene il ricovero e il paziente paga le rate previste dal piano di rimborso. La seconda soluzione è invece il “prestito liquidità” che è altrettanto rapido e ha il vantaggio di accordare anche cifre aggiuntive in caso di spese impreviste. In sostanza, i prestiti per spese mediche si erogano secondo le normali condizioni bancarie. Il requisito principale per ottenerli è il reddito sicuro da lavoro o pensione e l’affidabilità sul piano creditizio. E’ infatti indispensabile non comparire negli elenchi dei cattivi pagatori.

La procedura del prestito personale per spese mediche

Che si tratti di pagare tariffe mediche o spese dentistiche, che possono comportare anche un intervento chirurgico, occorre verificare che il contratto di prestito abbia tutte le clausole ben specificate prima di sottoscriverlo:

  • Somma richiesta e tipo di finanziamento
  • Tasso d’interesse
  • Oneri in caso di morosità
  • Numero di rate con importo e scadenza di ognuna
  • Tasso annuo effettivo globale (TAEG)
  • Procedura per modifiche contrattuali
  • Garanzie richieste
  • Eventuali coperture assicurative
  • Condizioni previste in caso di estinzione anticipata del finanziamento.

Gli istituti di credito possono fare valutazioni specifiche, prima di concedere un finanziamento per sostenere le spese mediche, ma alcuni criteri sono sostanzialmente simili. Le banche erogano infatti la somma sulla base del credit scoring che è un sistema statistico per la valutazione d’insolvenza del cliente. Il fattore reddito è altrettanto determinante per capire se la clientela può rimborsare le rate alla scadenza, mentre la segnalazione alla centrale rischi come cattivo pagatore ostacola pesantemente il prestito per cure sanitarie e il finanziamento per dentista. Qualora i ritardati pagamenti o gli insoluti passati impedissero di avere il prestito, si può ricorrere alla cessione del quinto che ha criteri di valutazione diversi. In questo caso, si può rimborsare le rate con un importo mensile che non può superare il 20% della pensione o dello stipendio, ma è sempre consigliabile leggere tutte le note informative per avere un quadro chiaro delle condizioni da rispettare. L’importante è studiare con cura il piano di rientro per stabilire il prestito più adatto, la stabilità del proprio reddito e la sostenibilità dei pagamenti rateali nel corso del tempo, prima di sottoscrivere il contratto. Di conseguenza, può essere utile rivolgersi al consulente finanziario di fiducia per avere altri ragguagli sui prestiti per spese mediche e individuare una soluzione su misura delle proprie esigenze.

RELATED ARTICLES

Most Popular

Recent Comments