venerdì, Luglio 1, 2022
HomeEconomiaPrestito on line goldman sachs, convengono? Ecco la verità

Prestito on line goldman sachs, convengono? Ecco la verità

Nel 2016, una società presentò una novità nel campo dei prestiti online. Infatti, la Goldman sachs, prestigiosa banca con sede a Manhattan, entrò nel mercato, stabilendo di appoggiare le imprese minori e gli artigiani. L’ente, inoltre, si occupava di erogare finanziamenti a famiglie che necessitavano aiuti.

Questi ultimi versamenti, destinati a famiglie poco agiate, andavano da un minimo di 5 mila a un massimo di 20 mila dollari. Fino a quel momento, le cessioni erano riservate ai cittadini americani. A partire dall’anno 2016, però, l’offerta si è estesa all’Europa e, quindi, all’Italia.

L’istituto fu fondato da Marcus Goldman, nel 1869. A capo dell’innovativo progetto che prevedeva finanziamenti online, si pose Harit Talwar, ex Discover, colosso statunitense delle carte di credito.

La piattaforma dei prestiti online

Al fine di elargire denaro online, la Goldman Sachs si servì di alcune piattaforme. Uno di questi programmi, denominato Marcus, serviva appunto a raggiungere i clienti che vivevano dall’altra parte dell’oceano Atlantico. 

Ad ogni modo, l’ente si immise nel mercato dei finanziamenti on line, in un periodo in cui le azioni, per le piattaforme di prestiti on line, erano state battute.

Tuttavia, in un annuncio che promuoveva il servizio del prestito online, Harit Tawar si impegnò in una campagna pubblicitaria in cui il servizio proposto veniva presentato come piuttosto vantaggioso.

Innanzitutto, l’opzione creata era molto più semplice da gestire rispetto a quella richiesta, per ricevere un dato finanziamento, sulle carte di credito. In più, la piattaforma del prestito non dipendeva direttamente da una banca istituzionale, a differenza delle altre esistenti sul web.

In questo modo, gli utenti reclamanti una cessione non sarebbero stati soggetti a tariffe anticipate o future o a quote di rimborso anticipato. Nonostante ciò, i tassi di interesse erano tanto bassi quanto quelli che caratterizzavano tutti i programmi coi quali si potevano domandare grandi e piccoli prestiti personali. 

Inoltre, agli utenti saranno offerte alternative come rimborsi mensili, al posto di un rimborso fisso, di conseguenza non c’è un periodo standard durante il quale bisogna necessariamente restituire l’intero importo.

I pro e i contro che caratterizzano il prestito personale online goldman sachs

Come tutti i programmi digitali che hanno come funzione principale i versamenti, anche Marcus ha i suoi pro e contro. Negli anni, i clienti che hanno fatto uso del programma online, si sono comunque mostrati entusiasti del servizio.

I vantaggi si sono rivelati molteplici: non esiste alcuna commissione aggiuntiva, quando si stabilisce di affidarsi al prestito personale Marcus. Per di più, se il rimborso è completato in dodici mesi, si riceve un premio, che consisterà nel salto di un pagamento.

Un’altra comoda opzione è rappresentata dal pagamento diretto del creditore. Una volta consolidato il debito, Marcus compensa direttamente i creditori e questo contribuisce a accelerare il processo di eliminazione dell’obbligazione.

Se ti registri per i pagamenti automatici, nel caso in cui volessi conseguire un prestito personale Marcus, il tasso di interesse può scendere di 0.25 punti percentuali.

Purtroppo, accanto ai tanti pro, sono presenti anche numerosi svantaggi, il primo fra tutti coincide col fatto che l’erogazione del prestito non avviene prima di diversi giorni. In secondo luogo, Marcus ha un servizio clienti ridotto, poiché non esistono chat per i mutuatari o un account social dedicato ai clienti.

RELATED ARTICLES

Most Popular

Recent Comments