venerdì, Luglio 1, 2022
HomeEconomiaPrestito dopo un protesto, è possibile? Ecco come fare

Prestito dopo un protesto, è possibile? Ecco come fare

Chi sono i cosiddetti clienti protestati? È possibile per loro avere un prestito dopo un protesto? Entriamo qui in un discorso non facile, dove i protagonisti sono soggetti noti alle banche come non affidabili e meritevoli di fiducia.

Prestiti dopo un protesto: cosa sono?

Il prestito ai protestati in breve è un finanziamento concesso a chi ha subito un protesto. Parliamo di finanziamenti che vengono concessi, con relative clausole, ai cosiddetti protestati, ossia a soggetti che hanno subito una situazione spiacevole come il mancato pagamenti di alcune rate. In questo caso la finanziaria (ad esempio una banca oppure un istituto come Findomestic) chiede una o più garanzie per evitare che il debitore non rimborsi il prestito. La più nota è la cessione del quinto, ossia una rata prelevata dalla busta paga.

Per cattivi pagatori intendiamo invece quei soggetti che a causa delle difficoltà economiche non hanno la possibilità di accedere al credito e di seguire le norme dei prestiti personali. E anche nel caso in cui riescano ad ottenere una somma da una banca non riescono a restituirla entro i tempi prestabiliti.

Differenza tra protestati e cattivi pagatori

C’è il bisogno di distinguere protestati e cattivi pagatori. I secondi sono considerati meno meritevoli di fiducia dei secondi, in quanto vengono etichettati come persone che hanno dimostrato nel corso della loro vita di non essere in grado di restituire le somme. I cattivi pagatori sono inseriti in una lista generica che li etichetta come non meritevoli di fiducia.

Il finanziamento concesso a protestati a volte è quasi una chimera a causa della decisione delle banche e degli istituti di credito di non concedere fiducia e denaro a queste categorie di clienti. La motivazione risiede, come detto, nel fatto che una persona che nel corso della sua vita si trovi nell’impossibilità a restituire la cifra che ha avuto in prestito, viene temporaneamente etichettata come non meritevole di fiducia.

I cattivi pagatori sono persone il cui nominativo è stato inserito all’interno di specifici elenchi che le banche e le società esaminano attentamente prima di decidere se sottoscrivere o no un finanziamento. I protestati invece a differenza dei cattivi pagatori, non solo si trovano nei medesimi elenchi, ma vengono registrati anche nella Camera di Commercio in un archivio informatico a loro dedicato.

Prestito dopo un protesto: è possibile?

È possibile per i protestati avere un prestito? Anche se sei un soggetto che in passato ha subito l’inclusione negli elenchi prima menzionati, è possibile ricevere una somma in denaro. Come si può farlo? Mediante l’opzione nota come cessione del quinto dello stipendio. In breve al soggetto protestato dovrà restituire la somma alla banca cedendo un quinto del proprio salario.

 

 

 

RELATED ARTICLES

Most Popular

Recent Comments