giovedì, Maggio 19, 2022
HomeOpinioniPrestito banca o finanziaria, quale scegliere? Recensioni, quale conviene

Prestito banca o finanziaria, quale scegliere? Recensioni, quale conviene

Tutti coloro che cercano il miglior prestito personale vengono attanagliati dal dubbio se è più conveniente richiederlo presso una banca oppure presso una finanziaria. La finalità è la stessa ossia ricevere denaro, ma non sono uguali le condizioni poste in entrambi i casi.

Vediamo quali sono le differenze tra un prestito richiesto in banca ed un prestito invece richiesto ad una finanziaria.

Qual è la differenza tra prestito in banca o in finanziaria

La banca è l’impresa che è autorizzata a svolgere determinate attività bancarie tra cui raccolta di risparmio ed esercizio del credito. La banca quindi in sostanza è un intermediario tra chi ha denaro da depositare e chi richiede invece credito.

La finanziaria invece è l’ente che si occupa di concedere prestiti e finanziamenti a clienti. Per operare una finanziaria dev’essere iscritta nell’elenco degli intermediari non bancari che è tenuto dalla Banca d’Italia.

Quali sono le principali differenze tra i prestiti personali richiesti all’uno o all’altro ente?

Innanzitutto la banca, rispetto alla finanziaria ha una libertà di manovra più ampia su tutto il territorio nazionale. Infatti, la finanziaria non può compiere alcune operazioni di raccolta del risparmio che sono esclusivamente gestite dalle banche.

Questo composta che in un preventivo prestito i tassi di interesse delle finanziarie risultino mediamente più alti rispetto a quelli delle banche. Per contro però, i costi accessori che vengono richiesti dalle banche sono spesso più alti rispetto a quelli delle finanziarie. Anzi, spesso le finanziarie non richiedono nessun tipo di costo accessorio per la richiesta di un finanziamento.

Un’altra differenza fondamentale che indirizza la scelta della maggior parte dei clienti è la velocità con cui viene concesso il prestito, dalla banca o dalla finanziaria. Se si cercano prestiti veloci la scelta dovrebbe infatti ricadere sulle finanziarie. Notoriamente le finanziarie hanno tempi ridotti di erogazione della somma richiesta ed è anche più celere il piano di rimborso.

Qual è la scelta dei clienti?

Per scegliere la migliore soluzione bisogna valutare una serie di fattori. Innanzitutto il più importante oltre i tempi di erogazione sono i tassi di interesse.

Abbiamo visto che una banca può applicare tassi di interesse più vantaggiosi rispetto alle agevolazioni di una finanziaria. Allo stesso modo bisogna tener conto della durata del rimborso.

La finanziaria, a differenza dell’istituto bancario, può concedere prestiti veloci sia per quanto riguarda l’erogazione della cifra richiesta che per il piano di rientro. Spesso infatti le finanziarie prevedono rimborsi fino ad un massimo di 90 mesi a differenza delle banche che hanno piani di rientro ammortizzati a 120 mesi.

Infine, un dato da tenere in considerazione sono anche le spese accessorie. Abbiamo visto che in questo caso le banche richiedono costi più alti rispetto alle finanziarie.

Tenendo conto di questi fattori è necessario calcolare prima, attraverso gli opportuni preventivi, quali possono essere i finanziamenti meno costosi e qual è l’ente che li concede.

Questo è l’unico requisito che deve interessare ad un cliente che deve scegliere se richiedere il proprio prestito ad una banca o ad una finanziaria. La scelta dipende indubbiamente dalle proprie esigenze personali.

RELATED ARTICLES

Most Popular

Recent Comments