giovedì, Maggio 19, 2022
HomeOpinioniPrestiti Vivibanca: recensioni, interessi, tassi, perché convengono

Prestiti Vivibanca: recensioni, interessi, tassi, perché convengono

Cerchiamo di capire con questa breve guida se i prestiti Vivibanca sono un prodotto affidabile, quali sono le recensioni dei clienti e come ottenerli. Partiamo però prima con un po’ di storia su questa banca.

Vivibanca oggi, la sua storia

Oggi l’istituto bancario Vivibanca ha un capitale gestito di oltre 34 milioni di euro. Nasce in seguito alla fusione tra due diverse banche e pur essendo abbastanza giovane è comunque un istituto stabile.

Opera online ma ha anche 80 diverse agenzie che permettono di gestire le attività e i servizi su tutto il territorio nazionale. Le filiali principali al momento sono due.

La banca nasce dalla fusione tra TerFinance e Credito Salernitano. Da questa fusione viene creata una banca che offre servizi quasi esclusivamente online e che si concentra sulle famiglie e sulle loro necessità. I prodotti offerti sono principalmente conti corrente. Un prodotto è il conto corrente base e l’altro invece è un conto personalizzabile a seconda delle esigenze personali dei clienti.

Il conto base è perfetto per i giovani o per famiglie che non hanno una grande operatività bancaria. Viene fornita una carta bancomat che permette di prelevare gratuitamente in tutti gli ATM d’Italia, di accreditare lo stipendio, la pensione o le varie domiciliazioni.

Ma oltre a tutti i conti personalizzati che un cliente può sottoscrivere con Vivibanca, tra i prodotti ci sono anche i prestiti Vivibanca. Si tratta di diverse forme di finanziamento tra cui cessione del quinto, anticipo del TFS o prestiti personali. Vediamo i principali.

I servizi di Vivibanca prestiti 

Vivibanca prevede un primo tipo di prestito che è la cessione del quinto. Si tratta di un finanziamento indirizzato a dipendenti pubblici e privati e a pensionati. È possibile richiedere quindi un prestito addebitando le rate della restituzione direttamente sulla pensione o sulla busta paga.

In questo modo sono concesse diverse agevolazioni in termini di interessi e requisiti. È possibile richiedere un finanziamento fino a 75 mila euro, la rata del rimborso non può eccedere il 20% dello stipendio o della pensione e il tasso è fisso.

Un altro prodotto Vivibanca è l’anticipo sul TFS. Anche questo prestito è rivolto in particolar modo a pensionati pubblici e statali che attendono il versamento del TFS da parte di INPS. Con questo prestito è possibile ottenere la somma in anticipo che dovrà poi essere ripagato dall’utente all’ente pensionistico.

Infine, ultimo prodotto molto richiesto sono Vivibanca prestiti personali. In questo caso il finanziamento è rivolto a tutti i lavoratori che hanno un regolare contratto di lavoro a tempo indeterminato, ma anche coloro che non hanno uno stipendio fisso possono accedervi. Ad esempio, anche gli autonomi con Partita Iva e i commercianti possono richiedere questo prodotto.

Le principali caratteristiche dei prestiti Vivibanca che li rendono un prodotto conveniente prevedono che il cliente possa richiedere un importo fino a 15 mila euro. Il rimborso delle rate viene accreditato direttamente al conto corrente del richiedente ed è anche possibile scegliere il numero di rate e l’importo.

Inoltre, Vivibanca offre anche una copertura assicurativa in modo da poter proteggere il finanziamento e le rate scelte non subiscono variazioni per tutta la durata del periodo di rimborso.

RELATED ARTICLES

Most Popular

Recent Comments