Home Economia Prestiti Compass per pensionati: requisiti, come ottenerli

Prestiti Compass per pensionati: requisiti, come ottenerli

0
40
confronto prestiti

I prestiti Compass sono una delle soluzioni più gettonato di credito da chi è in pensione. Si tratta di un prestito dall’alta affidabilità con una delle società migliori nel panorama internazionale. I prestiti personali per i pensionati consistono in una cessione del quinto dell’assegno previdenziale, una soluzione vantaggiosa che permette di accedere al credito in maniera rapida.

Vediamo ora cosa sono e quali sono i requisiti per ottenerli.

Prestiti pensionati Compass cosa sono

I prestiti Compass sono in breve una somma che si basa su una cessione del quinto della pensione come metodo di rimborso rapido. Quindi, il pensionato restituirà la somma dovuta attingendo dalla propria pensione. Si tratta di un finanziamento a cui molti pensionati fanno riferimento perché si basa su uan operazione rapida e veloce. I vantaggi che si ottengono aprendo un prestito del genere sono perlopiù di natura tempistica: infatti con la cessione del quinto della pensione il meccanismo di pagamento è comodo e non avrà praticamente mai intoppi essendo dunque basato su un pagamento fisso. Un esempio facile è che se ad esempio un pensionato percepisce mille euro di pensione, pagherà a Compass una somma non superiore a 200 euro per restituire la rata.

Tali prestit, che possono essere prestiti Compass on line, possiamo dire che sono molto convenienti per i pensionati i quanto la cessione della pensione è un modo virtuoso e interessante per accedere ad altri crediti. Infatti, non esistono soluzione comparabili in termini di velocità con l’offerta di Compass. Anzi, questo è uno dei pochi casi in cui persistono condizioni vantaggiose per le finanze di ogni pensionato

Come ottenerli

Vediamo ora i requisiti essenziali per ottenerli ( si consiglia di cercare su Google prestiti Compass preventivo). Anzitutto l’anziano deve avere un’età massima di 85 anni, il finanziamento potrà essere richiedo solo se la pensione supera i 501,89 euro al ese. Le norme vigenti, infatti, stabiliscono che non è possibile vedere una porzione di reddito che vada a danneggiare la pensione sociale. Altro requisito importante per coloro i quali ambiscono a questo prestito è che il massimo importo prevede una durata compresa da 24 e 120 mesi. Quindi al pensionato è permesso di usufruire di questo prestito fino a dieci anni dallamprima sottoscrizione. Un tempo che poche compagnie propongono per i propri clienti.

Altri vantaggi:

  • Tassi convenzionati secondo gli standard dell’Inps
  • Possibilità di richiedere finanziamenti anche oltre i 70 anni (l’età massima è di 85 anni)
  • Possibile esito positivo della richiesta anche in presenza di altri finanziamenti che si percepiscono contemporaneamente
  • Importi con possibilità di richiedere somme fino e non oltre i 75mila euro
  • Rata mensile fissa per tutta la durata del finanziamento
  • Presenza di un nessun garante, basta la propria pensione
  • Dieci anni totali di rimborso