martedì, Settembre 27, 2022
HomeEconomiaPrestiti Enpav: cosa sono, accesso eredi, contatti

Prestiti Enpav: cosa sono, accesso eredi, contatti

In molti ne avranno sentito parlare, ma non tutti sanno realmente cosa sono i prestiti Enpav. Innanzitutto occorre chiarire a cosa corrisponde la sigla Enpav, che sta per Ente Nazionale di Previdenza e Assistenza Veterinari.

Chiarita questa prima incognita, possiamo affermare che questo tipo di prestiti costituiscono una particolare forma previdenziale e assistenziale, che prevede l’erogazione di credito a tassi d’interesse ridotti.

Prestiti Enpav, i requisiti

Il prestito Enpav è riservato ai medici veterinari iscritti all’ente. Inoltre, per ottenere la concessione del credito, occorre che non vi sia già in atto in concomitanza un altro prestito Enpav (dunque un solo prestito per volta), e che il richiedente risulti in regola con il versamento dei contributi lavorativi.

In quali casi si può richiedere

Le finalità per cui è possibile richiedere un prestito di questo tipo possono essere varie. La prima è supportare l’avvio e lo sviluppo di un’attività  professionale, con acquisto di attrezzature e strumentazioni veterinarie, arredi per il proprio studio medico. Oppure acquistare farmaci di vario genere, o ancora l’eventuale automobile destinata all’uso lavorativo. Allo stesso modo, nel caso di un’attività già avviata, il prestito può servire alla ristrutturazione della propria struttura veterinaria o all’apporto di migliorie al suo interno.

Grazie a Enpav prestiti possono essere poi utilizzate per perfezionare e aggiornare le proprie competenze, ovvero per la partecipazione a corsi di formazione professionale.

Vi è infine la possibilità di usufruire delle somme richieste per esigenze di carattere personale, che esulano dunque dall’esercizio della professione medica. È il caso in cui si intende effettuare delle modifiche alla propria abitazione, o quello di motivi di salute, in cui l’iscritto (o anche un suo familiare) debba affrontare un intervento chirurgico o ricevere delle cure specifiche.

Forme di garanzia per il creditore

Ai fini dell’ottenimento del prestito è indispensabile fornire una forma di garanzia nel caso ci si trovi nell’impossibilità di restituire le somme ricevute. Esistono 3 diverse modalità, dipendenti dall’entità del prestito o anche dal tipo di attività.

La prima opzione, valida per gli importi tra i 40 e i 50 mila euro, è un’ipoteca che prevede la cessione all’ente di un immobile di proprietà, il cui valore sia commisurato a quello del prestito. La seconda, necessaria per i prestiti inferiori ai 40 mila euro, richiede la presenza di un garante che per l’appunto assicura la solvenza del debito sulla base del suo patrimonio personale. La terza e ultima è quella che si applica qualora il debitore sia un medico dipendente, e in tal caso si ricorre alla cessione di un quinto dello stipendio, con garanzia fornita dal datore di lavoro.

La formula dei prestiti Enpav

I prestiti devono essere estinti in un massimo di 7 anni, con rate trimestrali; i tassi d’interesse sono molto favorevoli, attestandosi allo 0,75%, cui si aggiunge un 2% quale fondo di garanzia per i prestiti garantiti con cessione del quinto dello stipendio o con fideiussione (sono esclusi dunque i prestiti con ipoteca d’immobili).

Contatti Enpav on line

Per informazioni sui prestiti si può consultare il sito enpav.it, alla sezione Prestiti Enpav.

Il numero di centralino è 06492001, attivo il lunedì, il giovedì e il venerdì dalle 9.00 alle 13.00; il martedì e il mercoledì dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 17.00.

Esclusivamente da rete fissa è possibile chiamare il numero verde 800902360.

In alternativa si può contattare Enpav online inviando un’email all’indirizzo enpav@enpav.it, o per la posta certificata enpav@pec.it.

Accesso eredi Enpav

 I familiari di iscritti Enpav deceduti che già ricevono la pensione Enpav, o che abbiano ricevuto avviso della sua attivazione, possono accedere all’Area Eredi del sito enpav.it cliccando su  Enpav Area riservata e poi su Accesso eredi, ed effetturare la registrazione o, se già registrati, il login.

 

RELATED ARTICLES
- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments