venerdì, Luglio 1, 2022
HomeEconomiaOney: cos'è, come funziona, come registrarsi

Oney: cos’è, come funziona, come registrarsi

Comprare dati prodotti online, tramite rateizzazione, è ormai un uso consolidato fra i membri della popolazione italiana. In quest’articolo, analizzeremo una realtà che è divenuta dominante nel mercato mondiale: in particolar modo, ci soffermeremo sull’oney.

Oney è il termine coniato per designare un’attività di dilazione dei pagamenti, sistema amministrato dall’istituto francese Oney bank ,con sede ufficiale nella città di Lille.

Per poter utilizzare oney, o meglio per compensare le diverse spese con tale sistema, occorre attivare una richiesta di versamento, ma è necessaria una registrazione che consente di associare il proprio nominativo e codice fiscale ad una carta bancaria (carte oney).

La carta oney

Focalizzandoci più specificamente su questo strumento economico, ossia il bancomat oney, proveremo a dare tutte le risposte che concernono il funzionamento dello stesso.

Innanzitutto, dopo essersi registrati sul sito, é necessario scegliere lo strumento, nella sezione apposita dei sistemi di compensazione. Il tutto è realizzabile solo se si compera qualcosa all’interno di un e-commerce partner (finanziamenti eprice).

Tuttavia, è necessario tener conto di una grande differenza, se impieghiamo la carta oney per pagare un’eventuale spesa, non esiste un acquisto rate gratuito, ovvero privo di spese di commissione o di compensazione di interessi.

Diversamente dai pagamenti a rate Mediaworld (rateizzazione Mediaworld) o da qualsiasi eprice pagamento rateale, il cliente oney dovrà fronteggiare tali costi.

Ogniqualvolta si desidera quindi ricorrere allo strumento fornito dalla banca francese e procedere ad un acquisto rateizzato. Bisognerà sborsare una quota derivante da una commissione fissa, applicata alla prima rata.

Un’altra differenza sostanziale consiste nella possibilità di scegliere tra un numero di tre o quattro rate (bancoposta 3×4). La decisione va presa nel momento stesso in cui si stabilisce di confermare oney come modalità di compensazione, prima dell’annotazione di nome e cognome e dell’aggregazione alla carta di pagamento.

Si presti attenzione alle due diverse possibilità, quando si opta per la soluzione suddivisibile in quattro rate, l’importo da versare mensilmente sarà inevitabilmente più elevato.

Quando si porta a termine la schedatura all’interno del sistema, si conseguono delle credenziali per l’accesso. Queste torneranno utili soprattutto per accedere all’area in cui sarà visibile il progresso delle compensazioni (già compiute o da compiere).

Requisiti

Per poter usufruire del servizio offerto dalla carta oney, occorre ovviamente essere in possesso di una carta di credito valida per i circuiti Visa o Mastercard e acquistare su un sito e commerce partner (finanziamento eprice).

Per iscriversi al sito web, basta seguire la procedura online che comporterà l’inserimento dell’indirizzo di posta elettronica e di una password. Questi dati serviranno ad effettuare l’accesso anche successivamente.

Nel momento in cui la dilazione viene approvata, automaticamente comparirà anche l’addebito della prima rata sul conto corrente dell’utente, mentre sulla carta di credito registrata avverrà anche l’addebito delle rate successive.

Pro e contro

Logicamente, fra i vantaggi, quello più importante è la possibilità di suddividere il tutto in 3 o 4 rate, senza essere limitati nel tipo di categoria. Tutti i prodotti sono acquistabili e tutti sono commerciabili sull‘e commerce convenzionato.

Come contro, c’è il fatto di dover sostenere costi aggiuntivi, ma l’offerta prevede molti meno formalismi di tante altre, più tradizionali.

RELATED ARTICLES

Most Popular

Recent Comments