giovedì, Ottobre 6, 2022
HomeAttualitàFondo di garanzia 2022: come accedere, quando scade, come funziona

Fondo di garanzia 2022: come accedere, quando scade, come funziona

I fondi di garanzia non sono altro che aiuti da parte dello Stato, mediocredito centrale, per imprese e per i giovani in modo da far riprendere nel miglior modo possibile l’economia italiana. La maggior parte di questi fondi sono stati pensati e istituiti per far fronte all’emergenza economica che è stata la conseguenza dell’emergenza sanitaria da Covid-19. Per questo motivo vediamo cosa è il Fondo di garanzia 2022 e quali sono le agevolazioni previste per giovani e imprese.

Fondi garanzia PMI

Per le piccole e medie imprese operanti su territorio italiano il Governo ha attivato il fondo di garanzia. È stato istituito grazie al Ministero dello sviluppo economico che ha facilitato l’accesso alla liquidità da parte delle imprese italiane.

Le piccole e medie imprese da sempre sono una parte attiva e molto importante dell’economia italiana, ragion per cui il Ministero ha voluto intervenire per evitare crisi economiche.

Accedere al fondo è molto semplice, è necessario essere una ditta individuale, un libero professionista con partita iva oppure una società. In questo tipo di prestito è lo Stato stesso a porsi come garante anche con scarse garanzie economiche da parte del richiedente. Accedendo quindi al fondo di garanzia è molto più probabile che una banca o una finanziaria possa concedere prestiti e finanziamenti a queste tipologie di persone fisiche e giuridiche.

Lo Stato rimborserà la banca del credito che è stato richiesto e il richiedente diventerà debitore nei confronti dello Stato. Lo scopo è quello di istituire un fondo per aiutare le imprese in situazione di emergenza.

Come funziona il Fondo di garanzia o fondo Mef

L’intervento del Fondo garanzia Italia è concesso per accedere a prestiti finalizzati all’attività imprenditoriale. Il 90% delle operazioni finanziarie destinate al fondo è coperto e l’importo richiesto può variare fino ad un massimo di trenta mila euro.

Inoltre la durata massima del piano di rimborso prevista si aggira intorno a 15 anni e la prima rata inizia dopo 24 mesi dall’erogazione della quota.

Come ottenerlo

Le procedure per richiedere ed ottenere liquidità in questo modo sono piuttosto snelle ma soprattutto veloci. Esiste una commissione che valuta caso per caso per capire se ci si trovi in presenza o meno dei requisiti richiesti.

Il Consiglio di gestione adotta una delibera e si riunisce per dare una risposta. Il Consiglio poi informa l’impresa a mezzo posta elettronica dell’accettazione della domanda.

Questo fondo centrale di garanzia tutela e garantisce soggetti che appartengono a qualsiasi settore imprenditoriale. Sono escluse sono alcune attività che sono ausiliarie ai servizi finanziarie e alcune attività assicurative.

L’impresa o il libero professionista che vogliano presentare domanda devono rivolgersi non al Fondo ma ad una banca o una finanziaria convenzionate. Quindi, la banca esamina direttamente la richiesta e si occuperà di svolgere tutta la procedura riguardante la domanda.

Tutte le risposte a dubbi e perplessità possono essere ricercate nel sito ufficiale dedicato al Fondo di garanzia Italia 2022 alla pagina www.fondidigaranzia.it.

In questo modo è anche molto semplice capire quali sono i requisiti che l’ente richiede ai richiedenti e qual è la documentazione da presentare per la domanda.

RELATED ARTICLES
- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments