domenica, Dicembre 4, 2022
HomeEconomiaFirma digitale per prestito: cos'è, come si appone, come funziona

Firma digitale per prestito: cos’è, come si appone, come funziona

In un mondo sempre più digitalizzato la firma elettronica o digitale è una soluzione sicura, facile e soprattutto gratuita che permette di sottoscrivere i contratti online. La sua validità legale è riconosciuta a tutti gli effetti riconosciuto come accade per le firme autografe. Per usufruire di questo strumento non è necessario un certificato di firma, una casella PEC o altri strumenti come il lettore smart-card. Siete curiosi di scoprirne di più? Di seguito proveremo a darvi tutte le informazioni.

Firma digitale cos’è e vantaggi

Le firme digitali si sono diffuse prima di tutto grazie alla digitalizzazione messa in campo nell’ambito della digitalizzazione nella pubblica amministrazione. Da lì in avanti lo strumento si diffuso in modo capillare e il suo utilizzo si è rivelato davvero molto vantaggioso.

Il Codice dell’amministrazione digitale stabilisce che questo tipo di firma deve riferirsi in modo chiaro e univoco ad uno soggetto e al documento o l’insieme di documenti cui la stessa è associata o apposta. In questo modo non è necessario ricorrere a timbri, sigilli, marchi, contrassegni o altri strumenti simili. Usufruendo di ciò vi è un semplice identificativo e il soggetto, grazie alla connessione internet può firmare il documento grazie ad un codice crittografato PIN o OTP che simboleggiano la volontà del firmatario di firmare il documento.

Grazie a questa è stato possibile eliminare una serie di passaggi come l’uso eccessivo della carta stampata, permette di ridurre la fila agli sportelli pubblici e di velocizzare la spedizione di plichi contenenti documenti cartacei. In questo modo si risparmiano tempo e costi e ne giova anche l’ambiente.

Firma digitale: le garanzie

La firma digitalizzata fa sì che il documento acquisisca autenticità, grazie al codice attribuito che determina l’identità del soggetto firmatario e integrità poiché dopo la firma il documento non può più essere modificato.

L’uso della firma digitale è previsto nel caso di: fattura elettronica, bilancio di aziende, documentazione circa alle pratiche INPS, Camera di Commercio, Pubblica Amministrazione e Agenzia delle entrate.

Come creare firme digitali per prestito

Gli strumenti disponibili per creare queste firme sono diversi e tra i più validi non possiamo non citare: la firma digitale gratis o la firma digitale gratuita, la firma digitale camera di commercio, infocert firma digitale e aruba sign gratis. 

Molto utilizzata è la firma per prestiti e prodotti di Findomestic che può essere creata e utilizzata direttamente online. Vi interesserà sapere che questa ha validità a tutti gli effetti previsti dalla legge. Se vi interessa ricevere ulteriori informazioni in merito potete richiedere un preventivo al numero 84884499.

Nel caso in cui abbiamo bisogno di una somma di denaro per un acquisto o una spesa improvvisa, un prestito è senza dubbio una soluzione ideale. E’ uno dei mezzi più importanti a disposizione dei consumatori in quanto permette a chi ne beneficia di migliorare le proprie opportunità di acquisto. Tra i più utilizzati troviamo il prestito personale non finalizzato o finalizzato, la cessione del quinto, il prestito senza garanzia, il leasing, ecc. Il prestito può essere richiesto direttamente online con la firma digitale o tramite l’autenticazione con Spid.

RELATED ARTICLES
- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments