giovedì, Maggio 19, 2022
HomeOpinioniFinanziamenti artigiani 2022: requisiti, come ottenerli

Finanziamenti artigiani 2022: requisiti, come ottenerli

I prestiti agevolati per artigiani sono finanziamenti che vengono previsti esclusivamente per tutti i lavoratori nel settore dell’artigianato. Si può trattare sia di imprese che di singoli che svolgono questo tipo di attività. Questo è il primo requisito, nonché il requisito fondamentale, per accedere a finanziamenti artigiani nel 2022. Vediamo quali sono e come ottenerli.

Cosa sono i finanziamenti artigiani

Indiscutibilmente, il settore dell’artigianato è uno dei più importanti per lo sviluppo economico del nostro Paese. Si tratta di attività che vengono portate avanti da centinaia di anni e che sono un vero e proprio pilastro per la nostra società.

Da alcuni anni, con l’avvento delle tecnologie, l’artigianato ha dovuto lasciare il posto a nuove modalità di produzione. Ma nonostante questo, sono state introdotte delle misure che permettono di aiutare tutti gli artigiani a sostenere e mantenere la loro attività. Si tratta di agevolazioni artigiani attribuite grazie a particolari tipi di prestiti agevolati, la maggior parte di essi a fondo perduto artigiani.

Accedendo a fondi nazionali ed europei lo Stato ha previsto un bonus artigiani fondo perduto.

Il primo modo per accedere ai finanziamenti per artigiani è quello di rivolgersi ad Artigiancassa. Si tratta di un istituto di credito che nasce nel ‘47 con l’obiettivo di specializzarsi in prestiti e agevolazioni imprese artigiane.

Dal 1947 quindi la banca si occupa di sostenere le imprese artigiane e i singoli artigiani concedendo prestiti per artigiani con tassi di interesse vantaggiosi. Ci sono diversi tipi di finanziamenti imprese artigiane concessi grazie ai fondi regionali, europei e nazionali. Ad esempio è possibile far richiesta per accedere al Fondo per la crescita sostenibile.

Questo fondo è dedicato a persone e ditte che sono iscritte all’Albo degli artigiani di diverse regioni come Marche, Toscana e Lazio.

Cos’è il Fondo per la crescita sostenibile

Questo fondo previsto dal decreto crescita permette di indirizzare particolari finanziamenti e agevolazioni per rafforzare l’apparato della produzione nazionale. Permette di promuovere nuovi progetti di ricerca e sviluppo del sistema produttivo. In questo modo rafforza le imprese e rilancia alcune realtà come quelle artigiane. I fondi sono concessi con finanziamenti agevolati a tutti coloro che abbiano tutti i requisiti previsti dal bando.

Quindi, i prestiti concessi sono a fondo perduto. Inoltre, appoggiandosi al fondo di garanzia la banca che concede il prestito non richiede all’artigiano nessuna garanzia aggiuntiva sul credito. Gli importi che possono essere richiesti variano da 10 mila a 75 mila euro e possono essere restituiti in 10 oppure 15 anni.

Infine, un altro tipo di prestito è l’accesso al microcredito. Si tratta di un tipo di finanziamento che permette agli artigiani di chiedere delle piccole somme di denaro. Queste somme dovranno però essere destinate esclusivamente alla propria attività. Il microcredito prevede uno speciale piano di rimborso a tassi agevolati.

È necessario quindi per accedere essere solo iscritti all’Albo degli artigiani della propria regione. Per poter richiedere questi prestiti agevolati non vengono richiesti ulteriori requisiti. Il prestito è finalizzato quindi il Fondo di garanzia richiede la presentazione di un progetto che dimostri che la somma richiesta venga esclusivamente destinata al supporto della propria attività.

RELATED ARTICLES

Most Popular

Recent Comments