domenica, Febbraio 5, 2023
HomeEconomiaFinanza agevolata per aziende: le caratteristiche del prestito

Finanza agevolata per aziende: le caratteristiche del prestito

Quando si parla di finanza agevolata si fa riferimento a tutti quegli interventi e strumenti messi in campo dal legislatore a livello comunitario, ma anche in ambito regionale e nazionale per favorire progetti di investimento e sviluppo per le imprese. Da tempo, infatti, lo Stato e l’Unione Europea mettono a disposizione delle imprese degli appositi finanziamenti, a cui si aggiungono contributi, agevolazioni e strumenti finanziari di vario tipo a condizioni più vantaggiose rispetto a quelle presenti di base sul mercato. Tante domande come finanziamenti a fondo perduto significato troveranno una risposta.

Tutto questo ha proprio lo scopo di favorire la crescita delle imprese non solo tramite assunzioni di personale, ma anche per incrementare la produttività e la competitività imprenditoriale. Di seguito vi spiegheremo quali sono le agevolazioni disponibili, come richiederle e tutte le informazioni più utili.

Finanza agevolata cos’è ed esempi di agevolazioni

Come già accennato le istituzioni italiani ed europee mettono a disposizione una serie di agevolazione atte a favorire lo sviluppo e la crescita delle imprese. Si ricordano i crediti di imposta, i contributi a fondo perduto, i finanziamenti agevolati e gli interventi in conti garanzia, ma non solo. Tra gli strumenti più utilizzati vi sono:

  • il finanziamento agevolato: un prestito con durata variabile e concesso a condizioni più favorevoli rispetto a quelle proposte sul mercato, così come i tassi;
  • il contributo a fondo perduto conosciuto anche come contributo in conto capitale: comporta l’erogazione di denaro non soggetto all’obbligo di restituzione;
  • i voucher: sono i contributi a fondo perduto che prevedono il rilascio di buoni per il sovvenzionamento di attività di impresa;
  • il credito d’imposta: anche questo è un contributo a fondo perduto disponibile sotto forma di credito di imposta di cui il soggetto richiedente può disporre;
  • il contributo in conto interessi: un particolare contributo a fondo perduto istituito per coprire gli oneri finanziari sostenuti dall’impresa;
  • la garanzia pubblica: è uno strumento da utilizzare per sostituire le classiche garanzie generalmente richieste per poter ottenere i finanziamenti;
  • il contributo in conto garanzia: è una sovvenzione in denaro che copre i costi sostenuti dall’impresa così da usufruire di una serie di garanzie.

Finanza agevolata: gli interventi possibili

Aziende come Gruppo Sabatini e tante altre aziende possono di anno in anno usufruire di strumenti di questo tipo. Dalla finanza agevolata 2021 e per gli anni successivi è possibile usufruire di consulente finanza agevolata partecipare a bando finanza e molto altro.

La finanza agevolata unione europea e statale, infatti, garantisce l’opportunità di partecipare ai bandi finanza agevolata e ottenere così sempre più contributi per te e per la tua azienda.

Gli interventi disponibili e le spese ammissibile cambiano a seconda del bando, del contributo o della misura specifica di finanza agevolata prevista. Le spese sostenute non possono essere tutte oggetto di agevolazione e le spese sono sempre valutate al netto dell’IVA e quindi potrebbero non coprire il 100% della spesa.

In ogni caso le agevolazioni possono essere usate come finanziamento per: acquisto di materiali tra cui impianti, attrezzature e impianti, acquisto di brevetti, licenze e software. Si aggiungono anche i finanziamenti riguardanti costi per l’avvio di startup, terreni e fabbricati, consulenze, promozione e pubblicità.

RELATED ARTICLES
- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments