martedì, Settembre 27, 2022
HomeAttualitàDote lavoro: cos'è, come funziona, come fare richiesta, conviene davvero

Dote lavoro: cos’è, come funziona, come fare richiesta, conviene davvero

La Regione Lombardia ha istituito un programma regionale che permette a chi ne ha bisogno di ricevere un aiuto personalizzato per l’introduzione o il re-inserimento nel mondo del lavoro. Si tratta della cosiddetta Dote Unica Lavoro, che sempre più persone stanno scegliendo per trovare un impiego adeguato alle loro capacità.

I requisiti per poter accedere al servizio sono molto semplici, tra essi essere domiciliati o residenti in Lombardia, naturalmente. Il programma in particolare è rivolto ai disoccupati dai 30 anni in su, anche iscritti alle liste di mobilità, ai disoccupati dai 15 ai 29 anni che abbiano già partecipato alla Garanzia Giovani ma anche i giovani occupati dai 16 anni in su che siano stati sospesi dalle aziende.

A poterne beneficiare anche i cassaintegrati, i militari congedandi dall’Esercito o dalle forze dell’ordine nel territorio lombardo e coloro che sono iscritti a un master universitario. Un aiuto concreto per tante persone che hanno bisogno di essere indirizzate verso una nuova consapevolezza lavorativa.

La Dote Lavoro disoccupati prevede anche il Progetto di Inserimento Lavorativo o PIL, che dà un contributo economico chiamato “reddito di autonomia” a chi si trova disoccupato da più di 36 mesi, a patto che abbiano un ISEE non superiore ai 20.000 Euro e altre integrazioni di reddito.

Ma come funziona in concreto questo servizio ottimo e che per ora è circoscritto alla Lombardia, ma potrebbe presto diventare disponibile anche in altre regioni che vorranno seguirne l’esempio? Vediamo nel dettaglio l’iter che un disoccupato potrebbe seguire una volta sottoscritto il progetto.

Dote Unica Lombardia: come funziona il progetto reintegrativo

Un operatore accreditato seguirà la persona lungo tutte le fasi dell’iter, iniziando con lo stilare un bilancio delle competenze. Un percorso che analizzerà le esperienze non solo professionali ma anche formative, in modo da poter individuare gli obbiettivi da conquistare. A questo seguirà una consulenza orientativa, volta alla preparazione per una ricerca ottimale del lavoro: oltre a spiegare come funzionano i canali per la ricerca, verrà fornita anche assistenza per stilare il cv.

A questo punto inizierà un tutoring con incontri di aggiornamento, con indicazioni su come procedere passo dopo passo nella riuscita professionale. Infine, ci sarà la possibilità di effettuare un corso di formazione tra quelli presenti e disponibili del portale regionale, per poter conquistare nuove competenze lavorative.

La Dote Unica, inoltre, propone degli incentivi fino a 9000 Euro per le aziende che decideranno di assumere candidati dai 30 anni in più. Un’ottima trovata per esortare le società a puntare non solo sui giovani, permettendo anche ai più “grandi” di potersi reinserire.

I vantaggi del progetto sono innumerevoli, ma quello più eclatante è di avere un tutor dedicato, che oltre a seguire personalmente il percorso, monitorerà assieme all’individuo le candidature presentate, nonchè i progressi effettuati volta per volta. Un aiuto non da poco, e che fa certamente sentire meno abbandonati a se stessi le persone che si trovano a dover trovare una occupazione.

Qualora in possesso dei requisiti richiesti, si può presentare domanda direttamente sul sito della Regione, all’indirizzo www.lavoro.regione.lombardia.it. Un’occasione irripetibile e da non lasciarsi sfuggire.

RELATED ARTICLES
- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments