giovedì, Maggio 19, 2022
HomeOpinioniCessione del quinto senza tfr, è possibile? Ecco come fare

Cessione del quinto senza tfr, è possibile? Ecco come fare

La cessione del quinto è una tipologia di finanziamento molto allettante per tutti coloro che svolgono un lavoro dipendente o che sono in pensione. In genere le banche non richiedono nessuna garanzia aggiuntiva e la rata di rimborso viene direttamente trattenuta nella misura di un quinto dello stipendio o della pensione. Vediamo però come funziona la cessione del quinto senza Tfr, è davvero possibile? Quali sono le condizioni? Qual è la relazione tra cessione quinto stipendio e Tfr? Ecco tutte le risposte.

Come si calcola il Tfr minimo per cessione del quinto?

Un requisito richiesto per accedere alla cessione del quinto è quello di aver maturato un adeguato Tfr. Cessione del quinto e Tfr in garanzia vanno di pari passo, ma cosa succede quando un dipendente non ha ancora maturato un Tfr sufficiente?

In generale, la cessione del quinto è un prestito che viene concesso a dipendenti pubblici, privati o statali e a pensionati. Per i dipendenti viene richiesto un contratto a tempo indeterminato o determinato con l’aggiunta di ulteriori requisiti. Se invece a richiederlo è un pensionato è necessario che la pensione sia maggiore rispetto ai minimi previsti dalla legge.

Inoltre, per accedere a Tfr e cessione del quinto dello stipendio bisogna essere cittadini privati che hanno necessità personali di liquidità. È possibile ottenere somme fino a 75 mila euro da destinare a scopi privati senza necessariamente dichiarare quali sono le finalità del prestito.

Solitamente dura dieci anni il piano di rientro ed è rateale. La modalità di rimborso per questo finanziamento è unica e costante. Infatti la rata viene rimborsata direttamente dallo stipendio.

Quindi, questo prestito non richiedere particolari garanzie reali o garanti terzi, ma per garanzia dell’ente che emette il credito viene vincolata la liquidazione Tfr maturata fino a quel momento.

Cosa accade quindi per la cessione del quinto neoassunti che ancora non hanno maturato una cifra sufficiente di trattamento di fine rapporto?

Cessione del quinto senza vincolo Tfr

Nonostante questa garanzia richiesta dalla finanziaria o dalla banca, il vincolo della trattenuta del Tfr viene messo in atto soltanto nei casi più gravi come la cessazione dei pagamenti improvvisa. Se tutto il piano di rimborso continua secondo il suo normale corso non verrà mai toccata la liquidità accumulata con il Tfr.

Ogni ente creditizio ha una politica personale per quanto riguarda i prestiti cessione del quinto senza TFR, quindi la migliore soluzione è quella di informarsi presso l’ente al quale si vuole richiedere la liquidità.

Il vincolo Tfr cessione del quinto non è una politica universalmente adottata da qualsiasi banca o finanziaria. Esistono alcuni enti che richiedono esplicitamente questo vincolo della liquidità maturata come garanzia, ma ci sono anche istituti di credito che non prevedono questo tipo di garanzie.

Per agire in maniera consapevole è necessario informarsi adeguatamente presso l’istituto di credito con cui si vuole stipulare il contratto e la richiesta di finanziamento. Agire consapevolmente è il miglior modo di stare tranquilli. In questo modo non ci si vedrà rifiutata una richiesta di prestito senza sapere quale può essere la causa.

RELATED ARTICLES

Most Popular

Recent Comments