domenica, Dicembre 4, 2022
HomeAttualitàCessione del quinto per dipendenti cooperative: come richiederlo, le trattenute in busta...

Cessione del quinto per dipendenti cooperative: come richiederlo, le trattenute in busta paga

Quando si richiede un prestito, in genere un istituto di credito mette al vaglio le varie possibilità che il richiedente ha a sua disposizione per poter poi restituire alla banca la somma erogata. Tra le varie opportunità c’è anche la Cessione del quinto per dipendenti cooperative?

In effetti le opzioni più diffuse sono le trattenute busta paga concesso in particolare a quelle categorie di lavoratori che hanno un impiego fisso e con uno stipendio sicuro. Parliamo di dipendenti pubblici, operai impiegati nelle fabbriche, dipendenti delle forze dell’ordine ecc. Che succede se a richiedere un prestito sono dipendenti cooperative? Per tale tipologia di lavoratori è prevista un ulteriore via per ottenere un finanziamento cooperative , ovvero la cessione del quinto. In che modo dei dipendenti cooperativa possono richiedere un prestito? Scopriamolo insieme.

Perché è difficile ottenere un finanziamento cooperative?

Partiamo dal presupposto che le banche non vedono di buon occhio concedere un finanziamento a un dipendente cooperative. Il perché di tanta sfiducia è dovuta al fatto che le cooperative non sono considerate delle strutture molto solide per quanto riguarda il quadro patrimoniale. Non solo, è soprattutto il meccanismo interno della cooperativa a suscitare perplessità in quanto in essa i dipendenti sono visti più come soci che come impiegati.  Perché è complicato ottenere un prestito? Quando un dipendente cooperativa richiede un finanziamento tramite la cessione del quinto spetterà al datore di lavoro rimborsare mensilmente le rate. Purtroppo, nonostante la valutazione reddituale del richiedente sia considerata ottima dall’istituto di credito, il datore di lavoro non viene considerato un partner affidabile per quanto riguarda la restituzione delle rate.

Dipendente cooperative, chi può richiedere un prestito

A dispetto delle tante difficoltà citate nel paragrafo precedente, un dipendente cooperativa nel momento in cui ha la necessità di richiedere un finanziamento cooperative è opportuno, per una maggiore riuscita nell’intento, rivolgersi a delle finanziarie più che a dei grossi istituti di credito. Ci sono alcune caratteristiche che un consulente finanziario mette al vaglio prima di concedere un preventivo. In primis è la componente soci che ha una cooperativa. Difatti, se il numero dei soci è basso, la proposta di un prestito viene scartata a priori. Per avere una possibilità di finanziamento il numero minimo per una cooperativa deve essere di 50 soci lavoratori.  Comunque è consigliabile rivolgersi direttamente a un consulente finanziario e insieme a lui stipulare un preventivo sul quale, in base ai requisiti e alle esigenze del richiedente, si valuta l’eventuale entità del prestito.

Cessione del quinto per dipendenti cooperative, requisiti

Per ottenere un finanziamento cooperative tramite cessione del quinto sono richieste gli stessi requisiti della cessione del quinto di uno stipendio fisso. Quindi, innanzitutto dovranno essere rispettati i requisiti che concernano l’età(essere maggiorenni da un lato e non aver superato l’età pensionabile dall’altro). Per quanto riguarda la situazione reddituale, è sufficiente avere il contratto di lavoro a tempo indeterminato (alcune finanziarie accettano anche quello  a tempo determinato) e aver maturato almeno 6 mesi di anzianità sul luogo di lavoro. Inoltre possedere un TFR che garantisca la somma finanziata dall’istituto di credito.

 

RELATED ARTICLES
- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments