giovedì, Maggio 19, 2022
HomeEconomiaCessione del doppio quinto, cos'è? Definizione, simulazione, requisiti

Cessione del doppio quinto, cos’è? Definizione, simulazione, requisiti

La cessione del doppio quinto non è nient’altro che un termine analogo per far riferimento al prestito con delega. Il doppio quinto è un finanziamento a tasso fisso che molti debitori richiedono per avere una solvibilità maggiore per portare a termine progetti personali nel minor tempo possibile. Ovviamente sono una soluzione ideata per lavoratori pubblici e privati in possesso di un contratto a tempo indeterminato che funge da garante.

Cos’è la cessione del doppio quinto

I prestiti con delega sono finanziamenti che agenzie o enti erogatori specializzate in prestiti personali garantiscono ai clienti tramite un finanziamento estinguibile attraverso una trattenuta sulla busta paga dei debitori. É possibile presentare la domanda per il prestito con delega di pagamento anche se è in corso il finanziamento tramite la cessione del quinto dello stipendio. Quest’ultima tipologia di finanziamento permette di richiedere un prestito, rimborsabile tramite trattenute su busta paga pari ad un quinto dello stipendio totale. Di norma, un finanziamento del genere non è mai superiore a 80.000 euro, salvo rare eccezioni. Il prestito con delega, quindi, permette di usufruire di ulteriore liquidità, cedendo anche una seconda parte dello stipendio; pertanto, la cessione del doppio quinto non è nient’altro che un prestito più consistente restituibile con trattenute pari ai 2/5 del salario mensile del richiedente.

La maggior parte degli instituti di credito italiani permettono di fare delle simulazioni online (o anche fisicamente recandosi al sito dall’ente in questione); questo permette di farsi un’idea, in base alla somma richiesta, di come sarà la rateizzazione del prestito. I contratti prevedono che il pagamento possa essere spalmato su una massimo di 120 rate mensili, partendo da un minimo di 24.

Cessione del doppio quinto per pensionati

A differenza della cessione del quinto standard, al quale possono accedere lavoratori pubblici, privati e pensionati, la formula in questione non prevede la doppia cessione del quinto sulla pensione dei pensionati INPS. Come già accennato, il prestito è riservato solo ai lavoratori che presentano un contratto a tempo indeterminato, sia nel settore pubblico che in quello privato. Secondo il codice legislativo italiano infatti, la somma massima trattenibile su un pensionato non può superare il 20% della totale mensile percepito; la legge sostanzialmente è una tutela per i pensionati, i quali con un doppio prestito rischierebbero di incappare in un sovraindebitamento inopportuno.

Delega di pagamento cos’è

In definitiva, la delega di pagamento è una tipologia di finanziamento con pagamento rateale a tasso fisso concesso ai lavoratori dipendenti di amministrazioni statali e pubbliche o di aziende private. Presenta le stesse modalità della cessione del quinto, ovvero è estinguibile attraverso trattenute sulla busta paga del richiedente. Una differenza sostanziale, risulta essere per i pensionati, ai quali non è permesso richiedere un prestito rimborsabile con i 2/5 della pensione percepita. Inoltre, mentre la cessione del quinto presenta una rata mensile massima pari 1/5 dello stipendio mensile netto, il prestito con delega è differente. Difatti ammette una rata massima pari al 50% dello stipendio netto mensile. La delega di pagamento, è disciplinata dall’articolo 1269 del Codice Civile, ed insieme alla cessione del quinto, è una delle forme di finanziamento più gradite in assoluto.

RELATED ARTICLES

Most Popular

Recent Comments