domenica, Dicembre 4, 2022
HomeEconomiaCarte con Iban, le migliori e più scelte per giugno e luglio...

Carte con Iban, le migliori e più scelte per giugno e luglio 2022, ecco quali sono

L’Iban (International Bank Account Number) è un codice internazionale che identifica il conto corrente, la banca e il paese di riferimento del possessore di una carta. È una sorta di codice con il quale la persona interessata può effettuare pagamenti online seguendo diverse modalità (bonifico classico, SEPA ecc.). Insomma, parliamo di un metodo di pagamento più che consolidato in Italia e nel resto del mondo.

Carte con Iban: coda fare prima di attivare una carta?

Prima di scegliere fra le tante carte prepagate gratis presenti sul mercato, è bene considerare una serie di aspetti, propedeutici a capire se effettivamente quella carta specifica sia o no adatta alle nostre esigenze. Anzitutto è consigliabile effettuare un controllo del circuito di pagamento a cui è associata la carta. Circuiti notoriamente affidabili come Visa o Mastercard senza alcun dubbio sono da considerare migliori perché permettono un uso più vasto e sicuro.

Da considerare è anche l’affidabilità dell’organismo che emette la carta (quindi, prima di firmare è consigliato studiare il recente passato del fornitore della carta) e la garanzia in caso di forte o di furto. Una questione molto importante perché capita spesso che in caso di furto della propria carta le procedure diventino farraginose e ricche di ostacoli.

Sono quindi questi gli aspetti da considerare prima di attivare una carta con Iban.

Le 5 migliori carte prepagate con Iban

Tinaba

Tinaba è probabilmente la migliore carta prepagata. E’ offerta dalla Banca Profilo, società attiva in borsa dal 1999. This is not a Bank, l’acronimo di Tinaba, non prevede costi di attivazione, né un canone fisso da pagare mensilmente e annualmente. Per questo è nota per essere una delle carte prepagate migliori.

N26

N26 è uan carta virtuale creata dal circuito Mastercard, un fornitore quindi molto affidabile. È attiva almeno dal 2015 ed è accettata in quasi tutti i paesi europei, compresa l’Inghilterra. Dal punto di vista dei costi anche qui rasentano lo zero: occorre solamente un bonifico iniziale di dieci euro per abilitarla correttamente.

Hype Start

Banca Sella, una realtà affermata tutta italiana, offre l’Hype Star, una carta Iban. Anche in questo caso non parliamo di nessun costo di attivazione, né di un canone annuo da pagare. È abilitata, come tutte le carte affiliate a Mastercard, al Mastercard 3D Secure Code, una sorta di meccanismo che la rende accettata ovunque venga usata.

Revolut

Revolut è rilasciata da Revolut Ltd, società dal valore di un miliardo di dollari con sede nel Regno Unito. È una realtà piuttosto giovane e per questo viene usata tantissimo. La carta Revolut è facilmente gestibile tramite app e garantisce sistemi contro i tentativi di frode da parte di sconosciuti.

Bitsa

Neanche in questo caso parliamo di una carta ricaricabile con Iban che necessita di costi di attivazione. Bitsa, creata da una società spagnola, la Pecunia Cards EDE, è affiliata al circuito Visa. È accettata ovunque ed è contactless. La sua principale particolarità sta nel fatto che può essere usata ovunque e non necessita di denaro per essere attivata ( a differenza di altre card presenti sul mercato).

RELATED ARTICLES
- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments