martedì, Maggio 24, 2022
HomeEconomiaBonus garage 2022: come funziona, i requisiti per ottenerlo

Bonus garage 2022: come funziona, i requisiti per ottenerlo

La platea delle detrazioni fiscali si arricchisce, giorno dopo giorno, con novità e proroghe alquanto vantaggiose. Una delle iniziative che meglio si adatta alle esigenze della popolazione italiana è il bonus garage 2022. Le specifiche che caratterizzano questa misura fiscale si allineano, per certi versi, agli standard del bonus 110 garage riscaldato e del bonus 110 portone garage. In ogni caso, si ha che fare con un’iniziativa che consente di usufruire di una detrazione Irpef pari al 50% qualora si voglia edificare un box auto o un locale che, per caratteristiche e dimensioni, vanta la medesima destinazione d’uso. Nel corso di questo articolo, si approfondiranno i tetti di spesa massima e i requisiti per ottenere questo bonus.

Bonus garage 2022: come funziona e a chi spetta

Il massimale previsto per il bonus garage 2022 è uguale a quello del bonus 110 per garage. Quindi, si può spendere fino a 96.000 euro per acquistare un box auto nuovo di zecca, per riparare parti essenziali del garage in proprio possesso o per costruire un box auto all’interno di un condominio o di una proprietà specifica. Si ricorda che questa tipologia di detrazione segue un piano decennale, per cui l’importo agevolato che emergerà dopo i controlli fiscali di rito verrà ripartito equamente seguendo della tranche annuali.

Questo bonus garage vale per i posti auto indoor o outdoor e per quei box auto visibili o interrati. In più, si può accedere a questa agevolazione (che fa il paio con il bonus facciate portone garage) specificando che la pertinenza del garage è di tipo ornamentale ed ha i requisiti tecnici e logistici per garantire un servizio duraturo nel tempo. Pertanto, sono esclusi dal questo provvedimento fiscale quei casi in cui l’utente di turno vuole svolgere interventi di manutenzione ordinaria o vuole sostituire la serranda manuale con un articolo simile. Qualora, invece, si opti per una serranda blindata automatica (che è, a conti fatti, un’opera di manutenzione straordinaria), allora si può procedere con l’inoltro della richiesta per il bonus garage 2022.

I requisiti per ottenere il bonus e il Sisma Bonus

Il bonus garage 2022 – così come il bonus acquisto garage 2021 – richiede la presentazione di quei documenti che certifichino l’acquisto in tal senso. In altre parole, bisogna avere l’attestazione di pagamento che, in questo caso, va completato con un bonifico bancario. Quindi, se si conclude una transazione con un assegno, col bancomat o con i contanti, si viene automaticamente esclusi dai beneficiari del bonus in questione. Oltre a ciò, è necessario avere una dichiarazione del costruttore di turno che stima i costi previsti per la realizzazione del garage e un atto certificato per dimostrare la pertinenza d’uso del garage.

Tra le detrazioni fiscali per box e garage, va citato anche il Sisma bonus su garage. Le peculiarità di questa proposta prevedono un’agevolazione dell’85% a fronte di una spesa che può arrivare sino a un massimo di 96.000 euro. La differenza sostanziale tra questa misura e quella del bonus garage 2022 è che il Sisma bonus si può attivare quando si va ad abitare in una struttura abitativa totalmente ristrutturata da una società di costruzioni.

RELATED ARTICLES

Most Popular

Recent Comments