wind fusioneCon le sue offerte per privati, Wind sta conquistando un posto sempre più di primo piano nella telefonia mobile: le proposte come All Inclusive Ricaricabile, spinte anche dai promo di Aldo, Giovanni e Giacomo stanno persuadendo anche molti clienti Tim e Vodafone a cambiare compagnia telefonica. Pare che ora Vimpelcom, l’azionista di punta della società, abbia l’intenzione di raggiungere anche fasce di pubblico più elevate. Per ritagliarsi uno spazio di prestigio che vada oltre il semplice sistema di cellulare e smartphone, Wind sta pensando a una fusione con H3G (Tre), che ha un target più elevato e tecnologico, British Telecom Italia, che ha nei contratti aziendali il suo punto di forza e Fastweb, leader indiscusso della trasmissione via fibra ottica.
Secondo Milano Finanza l’operazione è in studio presso tre note società di consulenza: Roland Berger,  Boston Consulting, Mc Kinsey. Resta da vedere se l’operazione sarà ritenuta sensata e condotta in porto.


2 Commenti per “Wind studia fusione con Tre, Fastweb e British Telecom”

  1. m says:

    Oramai la rete è destinata a diventare mobile, non credo che H3G guadagni in questa operazione, si porterebbe dietro dei carrozzoni.
    Fastweb è destinata a dissolversi sia per i costi di manutenzione della fibra ottica che per debiti pregressi, che per il distacco di utenti di rete fissa, concorrenza di teletu sui prezzi di adsl, etc (etc non banale che comprende il customere care che a detta di moltissimi lascia a desiderare).
    Nell’ultimo trimestre fastweb è quella che ha subito maggiormente la crisi e si prospettano mesi altrettanti pesantissimi.
    Wind applica tariffe troppo elevate e British Telecom è poco presente con i privati. Non è un buon momento per Telecom Italia, figuriamoci per gli altri. L’unica società che si è attrezzata per i tempi è vodafone ed è un modello da seguire.

  2. miba says:

    Mah non condivido minimamente quanto esposto dal visitatore che ha commentato queste sciocchezze.
    Mi domando da dove provengono certe convinzioni?
    Vodafone un modello da seguire? In che mondo vivi?

Lascia un commento