bond portogalloI mercati obbligazionari europei subiscono un altro colpo basso dalla Svizzera, che ha deciso di chiudere le porte ai bond del Portogallo, il cui rating non soddisfa più i requisiti elvetici. In precedenza la Svizzera aveva ricusato anche i titoli di Irlanda e Grecia. Le decisioni delle banche elvetiche non hanno mancato di riflettersi sul mercato monetario, con l’euro in calo rispetto a dollaro, sterlina e yen.
La Svizzera, insomma, funge da barometro ad un’economia europea che si trova di fronte a paesi in difficoltà economica che Jean-Claude Trichet, presidente della Banca Centrale Europea, non esita a definire irresponsabili. Anche il ministro dell’Economia Giulio Tremonti si mostra preoccupato per l’apertura a speculazioni economiche, facili in questo periodo di incertezza, soprattutto se governi e banche non intervengono con misure adeguate.


Nessun Commento per “La Svizzera rifiuta i bond del Portogallo e l’euro cala”

Ancora nessun commento a questo post.

Lascia un commento