tracollo spagnaDopo la Grecia arriva un’altra bomba sull’Europa: la Spagna è ormai al tracollo. Schiacciata da un debito pubblico che dal 2004 ad oggi è raddoppiato, passando dal 40% all’80%, la nazione iberica deve fare i conti con problemi bancari e con i consumi ridotti all’osso.
Per quanto riguarda le banche, è esploso il caso Bankia, la quarta banca di Spagna, che ha richiesto ieri 19 miliardi di euro per la ricapitalizzazione al Governo. Immediata la ripercussione in borsa: perdita di oltre 13%. E mentre lo spread resta quasi costantemente sopra i 500 punti base, i consumi segnano il passo: le vendite al dettaglio nell’ultimo mese sono crollate di quasi il 10%, un dato di crisi allarmante che segna una situazione di immobilità destinata a fare crescere anche la disoccupazione. La sensazione è che presto l’Europa dovrà intervenire in aiuto della disastrata nazione spagnola ma non prima di avere risolto la grana della Grecia per cui si avvicina sempre più il momento dell’aut aut.


Nessun Commento per “Spagna al tracollo: male Bankia, spread e consumi”

Ancora nessun commento a questo post.

Lascia un commento