sospensione mutuoPochi sanno che il Piano per le Famiglie dell’Associazione Bancaria Italiana, concede la possibilità di interrompere per un certo tempo il pagamento delle rate del mutuo. Per partecipare all’iniziativa occorre sottoscrivere un modulo reperibile in banca e da riconsegnare entro il 31 marzo 2013. Una volta effettuata l’operazione, sarà necessario attende che diventi effettivo il “Fondo di solidarietà per i mutui per l’acquisto della prima casa” che dovrebbe essere approvato entro aprile 2013. Ma quali sono i requisiti per accedere al fondo? Naturalmente bisogna essere in condizioni di difficoltà economica, in particolare avere perso il lavoro a tempo indeterminato, essere familiari di un mutuatario deceduto o non più autosufficiente. La sospensione del mutuo è di massimo 18 mesi, con due possibilità: sospensione della sola quota capitale oppure del totale della rata, con applicazione del tasso contrattuale al debito residuo. Gli interessi maturati durante il periodo di sospensione vengono rimborsati senza interessi a partire dal versamento della prima rata alla ripresa dei pagamenti.


Nessun Commento per “Sospensione del mutuo per dipendenti che hanno perso il lavoro”

Ancora nessun commento a questo post.

Lascia un commento