sospensione mutuoFanno discutere i dati sulla sospensione dei mutui annunciati dall‘Abi.
Se in un comunicato l’Associazione Bancaria Italiana annuncia con entusiasmo che le famiglie che hanno ottenuto la sospensione del mutuo sono oltre 31.000, per un controvalore stimato in circa quattro miliardi di euro, il Codacons ribatte che le previsioni iniziali di 130.000 richieste erano state sovrastimate. Le domande dell’associazione dei consumatori sollevano il problema delle richieste respinte dalle banche e della soddisfazione dei requisiti iniziali. Il Codacons stima inoltre che il numero delle famiglie bisognose superi le 500.000 unità.

Il termine per la presentazione delle richieste di sospensione dei mutui è fissato al 31 gennaio del 2011. La domanda va presentata all’istituto bancario dove è avvenuta la stipula del contratto di mutuo per la casa, che una volta analizzata potrà deciderne o meno l’accettazione, a seconda del rispetto dei requisiti di richiesta.


Nessun Commento per “Sospensione dei mutui: scontro sui dati tra Abi e Codacons”

Ancora nessun commento a questo post.

Lascia un commento