saldiLa crisi dei consumi fa sì che anche i commercianti attendano i saldi invernali come fossero un toccasana. Si inizia oggi in Basilicata ed in Sicilia, mentre per le grandi città come Milano, Roma e Torino, bisognerà attendere il 5 gennaio. La Confcommercio prevede una spesa media di circa 400 euro per famiglia mentre la media per persona è di poco inferiore ai 170 euro. I livelli sarebbero quindi analoghi a quelli dello scorso anno. Molto più scettico il Codacons, che parla di una media individuale di spesa di sole 110 euro mentre solo il 40% delle famiglie potrà approfittare dei saldi. Il risultato sarebbe un calo del 30% delle vendite rispetto allo scorso anno. Anche Adusbef e Fedeconsumatori non vedono certo un periodo roseo: la quota famigliare di spesa sarebbe di poco superiore ai 220 euro. Di fronte a opinioni tanto dissimili è difficile fare previsioni: quello che invece non è in saldo sono i nostri auguri, che restano per fortuna gratuiti: buon 2012, ricco di soddisfazioni, non solo economiche. Per chi volesse conoscere la date di partenza dei saldi,  sono visibili in questa pagina.


Nessun Commento per “Saldi in partenza: previsione acquisti in calo”

Ancora nessun commento a questo post.

Lascia un commento