saldi invernaliAl di là del gioco di parole del titolo dell’articolo, il parziale fallimento della stagione dei saldi invernali 2013 sembra annunciato. Oggi il periodo di sconti parte in Campania, Basilicata e Sicilia. Il resto della Penisola dovrà attendere fino a sabato. Non si preannuncia una buona stagione: le associazioni dei consumatori prevedono cali sostanziosi, dal 15 al 20%.
Duro  e netto il commento del presidente del Codacons Carlo Rienzi: “Gli italiani non hanno più soldi da spendere, e la scelta di far partire i saldi subito dopo le feste di Natale e Capodanno appare una follia, perché le tasche delle famiglie sono state già svuotate . Solo il 40% delle famiglie potrà permettersi qualche acquisto durante i saldi, e la spesa media si attesterà sui 224 euro a nucleo familiare”.
Tra gli acquisti che si prevedono più gettonati, abbigliamento e calzature, nello sconforto generale almeno una buona notizia per chi lavora nella moda ed ha chiuso in negativo il 2012.


Nessun Commento per “Saldi invernali 2013: calo dei consumi scontato”

Ancora nessun commento a questo post.

Lascia un commento