unicredit e rete imprese italiaCinque pilastri per rilanciare l’impresa: è questo il senso dell’iniziativa lanciata da Unicredit e Rete Imprese Italia, denominata con lo speranzoso nome di Ripresa Italia. L’accordo mette sul piatto un miliardo di euro per dare solidità a cinque pilastri fondamentali per le Pmi.
1) Ripresa del ciclo economico: prodotti che contribuiscono a rilanciare concretamente i processi produttivi
2) Innovazione e competitività: fondi per lo sviluppo e la ricerca d’impresa
3) Formazione: percorsi formativi per giovani da introdurre nel mondo del lavoro
4) Internazionalizzazione: aiuto per dare un respiro internazionale alle aziende
5) Reti di impresa: aggregazione positiva in reti produttive di sicuro vantaggio

I cinque punti del progetto Ripresa Italia saranno attuati nel corso del primo semestre 2011. Si inizierà con i primi tre: Ripresa, Innovazione e Formazione.
“Ripresa Italia si pone nel segno della continuità di attenzione alle esigenze di credito degli artigiani e delle pmi e può offrire loro un importante sostegno in una fase in cui, nonostante forti criticità, si intravedono i primi segnali di ripresa degli investimenti e degli ordini”, ha sottolineato il presidente di Rete Imprese Italia, Giorgio Guerrini mentre il direttore generale di Unicredit, Roberto Nicastro ha rimarcato come il progetto nasca dal dialogo continuo della Banca col mondo imprenditoriale.


Nessun Commento per “Ripresa Italia: rilancio delle imprese con Rete Imprese Italia e Unicredit”

Ancora nessun commento a questo post.

Lascia un commento