smartika prestitoFinalmente Zopa, la piattaforma di social lending che ha chiuso i battenti nel 2009, ha riaperto. Si tratta in realtà di un rebranding che prende il nome di Smartika. La nuova agorà virtuale dove i privati potranno prestarsi somme di denaro non è molto diversa dalla sua antenata: si tratta di dare adito al prestito tra persone mediato da un piattaforma sociale che diviene il punto di incontro tra domanda ed offerta. E’ pur sempre un modo di liberarsi dai vincoli o dai balzelli posti dalle banche. I prestiti variano da 1.000 a 15.000 euro, rimborsabili in 24, 36 e 48 mesi. Chi offre un microprestito deve adeguarsi a una regola d’offerta che prevede una somma minima prestabile di 100 euro fino ad arrivare ad un massimo di 50.000.
Non sappiamo prevedere se questo progetto avrà successo come il precedente: di certo il prestito sociale tra persone può essere di beneficio alla categoria dei richiedenti, che può trovare offerte a tasso vantaggioso ma anche a quella dei prestatori, che possono raccogliere interessi di rilievo grazie all’assenza di intermediari.


Nessun Commento per “Prestito sociale con Smartika: Zopa apre con un nuovo nome”

Ancora nessun commento a questo post.

Lascia un commento