graficoLa domanda di prestiti personali e prestiti finalizzati all’acquisto di un bene è ancora in diminuzione, a conferma di una tendenza che ha caratterizzato tutto l’anno corrente. A settembre il calo è stato dell’1% rispetto allo stesso mese del 2009, dato che dall’inizio dell’anno porta ad un decremento totale del 4%.
I dati di su Eurisc, sistema di informazioni creditizie di Crif che analizza i numeri relativi ad oltre 75 milioni di posizioni creditizie, mettono in luce anche la crescita della domanda di prestiti con durata fino a tre anni.
 Per il credito al consumo finalizzato si tende a rimanere sotto i 5.000 euro, mentre per i prestiti personali si resta sempre più spesso sopra la soglia dei 5.000 euro. Per quanto riguarda la durata del prestito richiesto, prosegue la crescita della domanda nelle classi di più breve durata, fino a 3 anni, aventi come causa preponderante i prestiti finalizzati.


Nessun Commento per “Prestiti in calo a settembre 2010”

Ancora nessun commento a questo post.

Lascia un commento