mutui italiaFine giugno tempo di bilanci e di ricerche sullo stato dei mutui in Italia. L’Osservatorio sul credito al dettaglio rileva per il 2010 una percentuale di crescita dell’8,7% che contrasta con il calo del 5,2% relativo al credito al consumo. Per il mutuo, il tasso preferito resta quello variabile, nonostante sia più rischioso: l’Euribor in salita incide attualmente sulla rata con un aumento del 5/7% rispetto all’anno passato.
Un focus sui mutui effettuato invece relativamente a quest’anno dall’Osservatorio del Costo sul Credito promosso dalla Caritas Italiana e dalla Fondazione Culturale Responsabilità Etica rileva che un quarto delle famiglie fatica ad estinguere la rata mensile. L’incidenza delle rate sul reddito familiare sarebbe di un quinto del totale. Se la passano un po’ meglio i pensionati, che secondo una ricerca del portale Mutui.it, hanno un’incidenza del 3% sul totale delle domande di mutuo, ma di queste un quarto riguarda l’acquisto della seconda casa.


Nessun Commento per “Mutui in Italia: il punto della situazione”

Ancora nessun commento a questo post.

Lascia un commento