mutuo casaL’Associazione dei costruttori edili denuncia il fatto che in Italia i mutui sono più cari che nel resto d’Europa. Nel rapporto presentato alla stampa è presente una simulazione dell’acquisto del mutuo della prima casa: un finanziamento della durata di 25 anni per un importo di 150 mila euro. L’Italia è risultata più cara rispetto alla media europea di circa 9.000 euro, quota che corrisponde praticamente ad un’annualità in più in confronto al resto d’Europa. Sotto accusa i tassi nazionali, che essendo troppo alti elevano gli importi delle rate.
Le preoccupazioni dell’Ance evidenziano anche l’insistenza delle banche italiane per i mutui a tasso variabile, che espongono a rischio i richiedenti. Sarebbero invece preferibili tasso fisso o variabile con tetto massimo, opzioni che garantiscono una previsione di spesa più precisa delle spese per l’acquisto della casa. Si attende ora una reazione delle banche, magari non solamente limitata a un giro di comunicati stampa.


Nessun Commento per “Mutui per la casa in Italia: i più cari d’Europa”

Ancora nessun commento a questo post.

Lascia un commento