oroL’oro, è stato da sempre al centro dell’economia mondiale tanto chè, in passato è stato utilizzato come copertura contro l’inflazione e come mezzo di scambio internazionale.
La principale piazza per il commercio dell’oro è il London Bullion Market. Altri mercati, comunque importanti, sono: il COMEX, Zurigo e il Tokyo Comodity Exchange. La sua caratteristica principale è che il suo prezzo non scaturisce solo dal rapporto domanda-offerta, ma ha molti altri fattori che lo determinano.
I metalli preziosi, come l’oro, hanno la caratteristica principale, oltre alla rarità, di conservare il proprio valore nel corso del tempo. Per prima cosa, chi ha deciso fare investimenti finanziari nell’oro ha fatto una scelta di qualità: il suo investimento è sicuro, e lo è per sempre. In alcuni periodi di instabilità economica, in periodi di recessione o stagnazione ad sempio, l’oro è uno dei pochi beni sui quali viene considerato affidabile investire. Dato che il prezzo di questa materia prima e’ influenzato da fattori completamente diversi rispetto a quelli che gravano sulle quotazioni finanziarie, presenta una bassissima correlazione con i corsi obbligazionari e azionari.
Tutti possono investire nell’oro. Dall’introduzione di ETC ed ETF, infatti, qualsiasi privato ha la possibilità di effettuare investimenti finanziari con alcune decine di euro. Naturalmente ci sono dei rischi sugli investimenti nell’oro. Un problema che potrebbe verificarsi è un’ascesa lunga e prolungata, come è successo del decennio prima del 2000, dove l’oro ebbe un calo del 33%.


Nessun Commento per “Investimenti finanziari sull’oro: fattori e rischi”

Ancora nessun commento a questo post.

Lascia un commento