indici azionari negativoL’analisi dei mercati azionari di Lemanik evidenzia come la settimana scorsa abbiamo assistito a prese di profitto sui guadagni ottenuti nelle settimane precedenti. Gli indici azionari mondiali, infatti, hanno fatto registrare il segno negativo.
In America l’indice S&P500 ha perso lo 0.4%; il Nasdaq100 +0.2%; il settore bancario -2.8%. In Europa l’EuroStoxx50 ha perso lo 0.7%; il CAC -1.4%; il DAX +0.5; il FTSEMIB -3.8%; il settore bancario -2.7%. In contrazione anche i mercati emergenti con una performance pari a -1.4%.
In allargamento di 14 centesimi a 345 punti base lo spread tra BTP e Bund. Bund in salita (tassi a 10 anni a 1.59%), mentre il BTP perde lo 0.2% (tassi a 10 anni a 5.04%).
In lieve rafforzamento l’oro (+0.15%) che prosegue la corsa delle ultime settimane, spinto dalla debolezza del dollaro e al QE3. In calo invece le commodities nel complesso e il petrolio nello specifico (-6.5% in America, -4.5% in Europa) date le attese di rallentamento dell’economia globale a causa dei dati riguardanti l’espansione dell’economia cinese al di sotto delle aspettative degli operatori.


Nessun Commento per “Indici azionari mondiali in negativo”

Ancora nessun commento a questo post.

Lascia un commento