fotovoltaicoIn Italia si parla tanto di risparmio di energia e fonti alternativa ma ci si ritrova poi di fronte a tagli dei finanziamenti che destano qualche perplessità. In particolare, gli impianti fotovoltaici che entrano in azione dal 2011, sono soggetti ad una riduzione del finanziamento che si aggira intorno al 20%. L’ammortizzamento del costo per le imprese c’è comunque, dato che l’elevata concorrenza nel campo e lo sviluppo tecnologico, hanno portato ad una diminuzione dei costi di installazione e materiali. L’investimento iniziale e le spese per la manutenzione periodica vanno comunque messe in conto: se è vero che il costo si recupera in circa sette anni, è altrettanto indubitabile che, con il ricorso ad un finanziamento, i tempi si allungano.
E’ importante dunque partire con la giusta prospettiva, magari rivolgendosi ad aziende specializzate nell’installazione di pannelli solari, che sanno comunque consigliare la strategia migliore anche nell’ambito della richiesta del prestito: in un’ottica a media scadenza il risparmio energetico è sicuramente una moneta da giocare nel futuro delle imprese e forse un’attenzione maggiore a livello di finanziamenti avrebbe avuto un senso importante.


Nessun Commento per “Fotovoltaico: diminusce il finanziamento per le imprese”

Ancora nessun commento a questo post.

Lascia un commento