finanziamenti formazioneUn’indagine di Prestiti.it ha fatto luce sulle richieste di finanziamento per la formazione ed ha calcolato che le richieste per mantenere le spese scolastiche e di studio personali o dei figli nel primo semestre del 2012 ammontano ad oltre 30 milioni di euro. Il materiale scolastico del periodo dell’educazione scolastica obbligatoria ha minor peso rispetto alle finalizzazioni per master e corsi di approfondimento, che costano spesso migliaia di euro e sono pagati sempre più frequentemente a rate. Nonostante la crisi in atto e la conseguente disoccupazione, c’è quindi una domanda di formazione che presuppone una speranza di crescita professionale e personale.
Il profilo medio del richiedente è di 40 anni, con uno stipendio netto di 1400 euro al mese. Il piano di rimborso è di 55 mesi in media e la rata è di 170 euro al mese. Il 61% sono uomini, il 39% donne.
Considerando che un corso post laurea ha una media di costo che supera i 6500 euro, si comprende come sia importante il ricorso ai prestiti, laddove il sistema di finanziamenti di regioni e comunità europea si inceppa molto spesso a livello nazionale, con erogazioni che finiscono nel vuoto. Nel caso di ricorso a prestiti personali, si possono scegliere note finanziarie come Agos, il cui prestito arriva fino a 30.000 euro, o ricorrere ad altre società reperibili facilmente su comparatori come PrestitiSupermarket dove si possono confrontare oltre 220 formule di prestito.


Nessun Commento per “Finanziamenti per la formazione: oltre 30 milioni di prestiti nel primo semestre”

Ancora nessun commento a questo post.

Lascia un commento