consumi ribassoSecondo un’indagine di Confcommercio 17 regioni su 20 hanno un livello di consumi pro capite inferiore a quello del 2000: basta questo dato a fotografare la situazione italiana. Solo Friuli, Basilicata e Molise hanno un trend positivo. Il Sud diminuisce dal 27,2% del 2007 al 26,6% del 2011, mentre il Nord segna un aumento del 4,5%.
Se le cause di questa tendenza sono da ricercare nella crisi del biennio 2008-2009, c’è da chiedersi cosa potrà succedere dopo le decisioni della nuova manovra: lo spettro dell’aumento dell’Iva al 21% si fa sempre più concreto, il Presidente di Confindustria Emma Marcegaglia non applauda una finanziaria senza riforme e la definisce senza mezzi termini “depressiva”.
Siamo di fronte a uno snodo ma prima di giudicare attendiamo le mosse definitive del Governo: troppe le ipotesi sul banco, troppe smentite e troppi emendamenti all’orizzonte sia da parte della destra sia da parte dell’opposizione. Chi vivrà vedrà e, senza dubbio, sopravviverà anche questa volta.


Nessun Commento per “Consumi in ribasso in 17 regioni su 20”

Ancora nessun commento a questo post.

Lascia un commento