bersaniEcco le voci sull’incontro di Bersani con Confindustria prima e con i Sindacati poi.

Confindustria
Squinzi ha chiesto al più presto un “governo stabile in grado di governare e che faccia appello a tutti gli uomini di buona volontà. Le imprese, ha spiegato Squinzi, sono disperate e il problema dell’occupazione sta diventando tragico”. (L’Unione Sarda)

“Non c’è rimasto tempo, siamo vicinissimi alla fine”. L’urgenza di Giorgio Squinzi è quella del medico che sta perdendo il paziente e rievoca scene di Pronto soccorso tv.
A Pier Luigi Bersani, che apre le consultazioni del pomeriggio ricevendo la delegazione di Confindustria, il presidente esprime l’“estrema preoccupazione per l’economia reale del Paese”. (Il Giornale)

Sindacati
I leader di Cgil, Cisl, Uil e Ugl sono apertamente contrari a un ritorno alle urne e auspicano la formazione di un governo “a tutti costi” e in tempi brevi (Repubblica)

“Abbiamo chiesto di togliere il pagamento dell’Imu sulla prima casa fino a mille euro” ha detto il leader Cgil, Susanna Camusso, al termine delle consultazioni. Per Camusso le prossime scadenze estive tra Tares, Imu e aumento Iva sono “una miccia che va disinnescata”. (Il Messaggero)

La domanda che molti si pongono è se Bersani dopo le consultazioni riuscirà a formare un Governo oppure sarà costretto a lasciare l’incarico: per il momento l’impressione è che il leader del PD sia in una situazione di stallo totale.


Nessun Commento per “Bersani in stallo tra Sindacati e Confindustria”

Ancora nessun commento a questo post.

Lascia un commento