bancomatUnione Nazionale Consumatori, Lega Consumatori, Confconsumatori, Movimento Consumatori, Movimento Difesa del Cittadino, Cittadinanzattiva e Adiconsum contestano all’unisono l’esagerato costo di tenuta di Bancomat e carte di credito. A finire sotto il torchio delle associazioni, le spese di prelievo, cruccio di molte carte di credito, che volendo sostituire la moneta, penalizzano chi preleva contante con piccole commissioni.
Le associazioni dei consumatori apprezzano la tracciabilit√† dei pagamenti con carta, che aiutano a combattere l’evasione fiscale, ma sottolineano che non √® giusto scaricare sugli utilizzatori le spese di prelievo allo sportello, che vanno a colpire le persone che hanno minore confidenza con i mezzi che sostituiscono il contante, come pensionati ed anziani. Per loro le banche necessitano ancora di uno sportello e di un bancario con cui discutere faccia a faccia. I giovani invece optano spesso per conti on line tipo IWBank, che permettono di tagliare sui prelievi e su tutte le spese di tenuta conto.


Nessun Commento per “Bancomat e carte di credito: troppi costi di prelievo”

Ancora nessun commento a questo post.

Lascia un commento