banca conciliazioneNel difficile momento economico che sta attraversando l’Italia, le controversie tra banche e clienti non sono affatto una rarità. Per rispondere almeno in parte a questa problematica, il 21 marzo la Consob darà il via alla Camera di conciliazione e arbitrato. Si tratta sostanzialmente di un comitato di cinque persone, nominate dalla Consob, di cui due di queste sono indicate, rispettivamente, dalle associazioni dei consumatori e degli intermediari. La Camera dovrebbe ridurre i conflitti e mediare le controversie tra clienti e banche, snellendo così spese e lavoro dei tribunali, già sovraccarichi per conto loro.
Fulvio Balsamo, neo presidente della Camera di conciliazione, ha dichiarato che i ricorsi possono riguardate contenziosi relativi alla trasparenza e alla correttezza delle informazioni ricevute sui servizi di investimento e di gestione collettiva del risparmio. Essendo anche rivolta al passato, potrebbe quindi aiutare i clienti anche a risolvere il nodo dei bon argentini o delle azioni Parmalat. Ci si aspetta almeno un migliaio di casi all’anno, nella speranza di risolvere le controversie in base ad accordi che non contemplino cause legali da dirimere in tribunale.


Nessun Commento per “Banche: nasce la Camera di conciliazione e arbitrato”

Ancora nessun commento a questo post.

Lascia un commento