fame mondoIl fatto che si parli meno di fame nel mondo rispetto a qualche anno fa non significa che il problema sia stato superato: il Presidente della Banca Mondiale, Robert Zoellick, ha dichiarato che nel mondo, da giugno dell’anno scorso, ci sono 44 milioni di persone in più che soffrono la fame. Sotto accusa l’aumento dei prezzi dei generi alimentari, aumentato del +36% rispetto al 2010. Il totale dei poveri ammonta a 1,2 miliardi ma la situazione è grave anche in prospettiva: ad ogni punto percentuale di aumento dei prezzi corrisponde infatti qualcosa di più di un milione di poveri.
Appena il mese scorso il Presidente CIA Giuseppe Politi aveva dichiarato che la mancanza di acqua uccide di più di una guerra e che il problema della mancanza di cibo è spesso collegato alle scarse risorse idriche. Insomma, ai poveri della Terra mancano acqua e pane, mentre i ricchi conducono nuove guerre in nome del petrolio: storia vecchia, nuovi scheletri.


Nessun Commento per “Banca Mondiale: alimentari costosi, il mondo ha fame”

Ancora nessun commento a questo post.

Lascia un commento