unione europeaSono nate tre nuove authority europee che si avranno il difficile compito di vigilare rispettivamente le attività di banche, assicurazioni e mercati europei. Le tre autorità saranno in realtà operative da inizio 2011 e ad esse si aggiungerà anche l’Esrb, lo European Systemic Risk Board, che sotto l’egida della Banca Centrale Europea vigilerà e metterà all’erta gli stati UE in caso di rischi per la stabilità finanziaria della zona Euro. 
Positivo il commento di Corrado Passera, ammistratore delegato di Intesa Sanpaolo, “Avere tre Autorità per i tre settori, bancario assicurativo e dei mercati, ma soprattutto avere creato una vera responsabilità di macro-supervisione, di supervisione delle tematiche sistemiche, e aver messo questo nella mani della Bce, è un importantissimo passo avanti”.
In Italia la richiesta di prestiti personali nel 2010 è calata del 5%, che si somma a un precedente -11% del 2009: ben vengano quindi le Autorithy che si sommano alla nuova direttiva europea in tema di prestiti.


Nessun Commento per “Tre nuove Autorithy europee per vigilare su banche e assicurazioni”

Ancora nessun commento a questo post.

Lascia un commento