Assicurazione casaAssicurazione base sulla casa: polizza incendio

L’assicurazione contro i danni alla casa può coinvolgere sia l’immobile sia i suoi contenuti, oltre che ad eventuali garage o dependance nel giardino, qualora non superino il dieci per cento della superficie complessiva assicurata.
Tipicamente il danno da cui ci si tutela maggiormente il rischio di incendio
ma le polizze possono integrare anche i danni causati da fulmini e tempeste, esplosioni, implosioni, grandine, agenti atmosferici, precipitazioni di aerei e satelliti, fenomeni elettrici ed atti vandalici.
Spesso non vengono invece previsti nelle clausole di assicurazione le coperture contro eventi catastrofici come terremoti, inondazioni, alluvioni e caduta massi.
Le assicurazioni sulla casa rientrano principalmente in tre tipologie, che corrispondono a tre tipi di estensione della copertura e, naturalmente, a tre differenti prezzi.
1) Con l’assicurazione a valore di ricostruzione, la compagni assicurativa risarcisce la somma occorrente per il rifacimento del fabbricato o per l’acquisto dei mobili danneggiati.
2) Con l’assicurazione a valore intero ci si tutela solitamente contro i danni ai beni che appartengono alla casa. Essa copre la totalità delle cose assicurate e quindi paga l’intero valore dei beni. Se è fatta per un valore inferiore, l’assicurato viene risarcito dei danni soltanto nella proporzione in cui la somma assicurata sta all’effettivo valore delle cose assicurate, al momento del sinistro.
3) Con l’assicurazione a primo rischio assoluto la compagnia di assicurazione garantisce il risarcimento fino al raggiungimento di un certo massimale e non applica la regola proporzionale. Pur interessando la totalità delle cose assicurate, non è prestata per una somma corrispondente al totale valore, ma per una somma rapportata all’ammontare del massimo danno a cui l’assicurato ritiene di poter essere sottoposto in caso di sinistro. In pratica si presuppone che il sinistro non possa ledere tutti i beni assicurati, ma solo una parte di essi, e che la somma assicurata possa essere quindi inferiore al loro valore totale.

Polizze rilevanti: assicurazione contro il furto

L’assicurazione contro il furto è solitamente la più abbinata a quella classica contro l’incendio e i danni alle cose. La polizza furto spesso comprende anche l’indennizzo per i danni provocati dai ladri.
La condizione per l’indennizzo assicurativo, è che il furto avvenga per effrazione: per entrare in casa devono essere violate le difese esterne. Se il ladro entra da una porta aperta, la copertura assicurativa non è valida, a meno che non vi siano persone in casa al momento del furto.
Per tutelarsi in maniera preventiva, è consigliato conservare ricevute e fatture, o almeno le foto, dei beni di particolare pregio in modo da poterli presentare all’atto di denuncia del furto all’assicurazione.
Come per tutte le assicurazioni, vale il principio che è bene verificare tutte le condizioni delle varie compagnie di assicurazione, in quanto si denotano variazioni molto rilevanti riguardo a franchigia e coperture e condizioni particolari per oggetti preziosi, periodo di assenza dalla casa, porte e finestre aperte, smarrimento chiavi, ed altri particolari.