assicurazioneAntitrust all’attacco sulle polizze assicurative: tra il 2009 e il 2010 gli automobilisti si sono visti aumentare di un quarto il valore della polizza auto. Peggio ancora i motociclisti: l’assicurazione delle moto è schizzata di oltre un terzo del valore precedente. La giustificazione delle compagnie assicurative è la solita: ci sono troppi truffatori che si inventano falsi incidenti e troppi che non prendono nemmeno in considerazione l’idea di pagare la RC Auto.

Il presidente dell’Autorità garante della concorrenza e del mercato, Antonio Catricalà, ha fatto però notare una contraddizione: in Italia le frodi scoperte sono poche in confronto alla media europea, dove invece le polizze non hanno subito rincari così ingenti. Quasi come dire che è più semplice fare pagare il prezzo delle truffe a tutti che inseguire i veri colpevoli. Sotto accusa anche le assicurazioni on line, che garantirebbero risparmi non del tutto effettivi a quanto pubblicizzato. Anche qualora ci si volesse rivolgere a compagnie a distanza, conviene valutare bene le diverse offerte sui vari siti di preventivo assicurazione.


Nessun Commento per “Assicurazione auto: troppi rincari per l’Antitrust”

Ancora nessun commento a questo post.

Lascia un commento