banca etruria delrio boschiSi infiamma la polemica su Banca Etruria dopo le dichiarazioni rilasciate da Graziano Delrio. Il ministro sostiene di essersi occupato della banca toscana, come dei casi Ilva, Alitalia. Faceva parte del ruolo all’epoca di sottosegretario alla Presidenza del Consiglio nel governo Renzi , che seguiva le crisi industriali con impatto occupazionale.

L’istituto di credito è già nella bufera da tempo: nei giorni scorsi se n’è tornato Continua a leggere…


decreto salva-bancheE’ stato approvato con voto di fiducia dalla Camera il testo del decreto legge sulla tutela del risparmio nel settore creditizio. Il premier Paolo Gentiloni ha commentato in modo positivo questo provvedimento con un tweet:”
Parlamento ha approvato decreto salvarisparmio Un passo avanti per garantire più sicurezza economica a famiglie e imprese”.
In questo modo il Parlamento dà il via al sistema di garanzia pubblica a sostegno Continua a leggere…


terremoto centro italia donazioneIl presidente della Sicch (Società Italiana di Chirurgia Cardiaca) Roberto Di Bartolomeo, con l’unanimità del consiglio direttivo, ha disposto la donazione di 10.000 euro per i terremotati della provincia di Rieti. La somma è stata consegnata dal tesoriere Viottorio Creazzo direttamente nelle mani del Vescovo di Rieti, Monsignor Domenico Pompili.

“Un piccolo ma significativo dono – dice il presidente Di Bartolomeo – per Continua a leggere…


terremoto centro italiaE’ di oggi la notizia che il governo ha approvato il decreto legge sul terremoto. Il sisma che ha colpito il centro Italia il 24 agosto ha fatto perdere la vita a tantissime persone e ha fatto contare danni ingenti al territorio, per la disperazione della gente che abita in quelle zone e ha subito un lutto e visto crollare la propria casa.
Nel decreto è previsto il risarcimento integrale per tutti gli immobili danneggiati dal terremoto, incluse le seconde case, mentre coloro che possiedono una casa fuori dal perimetro Continua a leggere…


prestiti-credito-consumoIl Crif (Centrale rischi finanziari) fa sapere che le richieste di nuovi prestiti per acquistare un’auto sono cresciute del 20% nei primi sei mesi del 2016. Si devono attendere i dati del secondo semestre per confermare la ripresa del mercato del credito al consumo.
E’ salito anche l’importo medio richiesto: 13.609 euro nel giugno 2016 contro i 13.160 del giugno 2015 (+3,4%). C’è da dire che Continua a leggere…